Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Farmaci, il futuro è verde

di
Pubblicato il: 05-07-2006
Sanihelp.it - Mai come oggi il mondo vegetale rappresenta un’importante risorsa per la salute dell’uomo: le piante offrono un grande potenziale per la produzione di molecole di grande interesse per l’industria farmaceutica.

Le biotecnologie vegetali svolgono un ruolo fondamentale sia per il riconoscimento e la salvaguardia della biodiveristà, sia per l’ottenimento di prodotti del metabolismo secondario o anche di molecole ricombinanti come vaccini, anticorpi, peptidi ad attività antimicrobica, utili per applicazioni in campo umano, veterinario e zootecnico.

La produzione di farmaci verdi è un obiettivo di ricerca primario, che potrebbe portare nel 2010 ad una guadagno pari a 40 miliardi di euro nel 2010.
Di «Biotecnologie vegetali e produzione di farmaci in pianta», si parlerà oggi a Roma, presso la Sala delle Colonne della Camera dei Deputati, al Convegno organizzato dalla Società italiana di genetica agraria, dal Comitato nazionale per la biosicurezza e le biotecnologie e dall’Accademia della scienze detta Dei XL.
Il Convegno presenterà le attività di ricerca in Italia e metterà in evidenza il potenziale tecnologico e scientifico rappresentato dai principali soggetti pubblici e privati coinvolti.

«Già oggi il 25% dei farmaci contiene almeno un componente attivo di origine vegetale, mentre il 52% dei medicinali anticancro utilizzati è direttamente o indirettamente derivato dalle piante», spiega Teodoro Cardi, primo ricercatore dell’Istituto di genetica vegetale del Cnr di Portici.

Delle circa 400.000 specie di piante superiori, solo una piccola parte è stata però caratterizzata dal punto di vista chimico. Un importante obiettivo di ricerca è quindi la raccolta, la conservazione e la caratterizzazione delle risorse genetiche vegetali al fine di scoprire molecole con nuove funzioni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cnr

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti