Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La dieta metabolica

di
Pubblicato il: 28-08-2006

Per tornare in forma dopo le vacanze, il segreto è scegliere l'alimentazione più adatta per il proprio metabolismo. Ecco come fare, cosa mangiare e cosa evitare

Sanihelp.it - Vuoi ritrovare il peso dopo i vizi di quest'estate? Il segreto si chiama metabolismo.
Imparando a riconoscere il proprio ritmo metabolico, infatti, è possibile scegliere la dieta più efficace per dimagrire in fretta e senza rinunce inutili.
Per farlo, basta rispondere sì o no alle domande di questo questionario, e sommare le risposte per leggere il profilo corrispondente.

Di solito ti svegli stanco al mattino?

Dopo aver fatto colazione o dopo pranzo, avverti senso di torpore o sonnolenza?

Durante la giornata noti dei cali di energia e ti stanchi facilmente?

La sera ti addormenti senza problemi?

Lo stato dei tuoi muscoli è rilassato?

Hai spesso mani e piedi freddi?

Presenti problemi di adiposità e grasso localizzato?

Noti segni di ritenzione idrica?

Hai la pressione bassa?

Hai la tendenza a soffrire di problemi intestinali?

Hai la tiroide o le ghiandole surrenali ipofunzionanti?

Perdi peso facilmente?

Dopo una dieta, riacquisti peso velocemente?


Risultati

Da 7 a 13 sì: metabolismo lento
Appartieni alla categoria degli ipossidatori con un metabolismo lento. Questo significa che tendi a ingrassare, e che per perdere qualche chilo di solito devi sottoporti a non pochi sacrifici, per poi riprendere peso facilmente. Per te, gli alimenti da preferire sono i cereali non integrali, le carni bianche, i pesci magri, i formaggi freschi e la frutta. Da evitare invece carni rosse, pesci grassi, legumi e verdure ricche di purine difficili da metabolizzare, come asparagi, cavolfiori, broccoli, rape, sedano, spinaci e verze.

Da 4 a 6 sì: metabolismo neutro
Sei un normossidatore, cioè tra coloro che sono piuttosto stabili e non hanno problemi di peso. Se metti su qualche chilo, generalmente riesci a perderlo senza fatica. Tuttavia, per evitare di virare verso il metabolismo lento, è bene seguire i consigli nutrizionali dedicati al metabolismo lento in autunno e in inverno, e quelli legati al metabolismo veloce in primavera e in estate.

Meno di 4 sì: metabolismo veloce
Appartieni alla categoria degli iperossidatori, per cui bruci male gli zuccheri e, se sbagli tipo di alimentazione e non fai attività fisica, rischi di aumentare molto di peso, anche se poi non ti dovrebbe risultare difficile perderlo. Per restare in linea, scegli cereali integrali, carni rosse, pesci grassi e crostacei, formaggi stagionati, frutta secca e verdure ricche di purine come asparagi, cavolfiori, broccoli, rape, sedano, spinaci, verze, carote e zucca.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti