Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori: nel 2010 13 milioni di casi nel mondo

di
Pubblicato il: 30-08-2006
Sanihelp.it - Il cancro colpisce soprattutto i paesi occidentali mentre la mortalità resta superiore in quelli in via di sviluppo. È sempre più evidente il ruolo della ricerca nella definizione della migliore terapia farmacologica.

Secondo recenti dati diffusi dall’American Cancer Society, nei prossimi 20 anni crescerà costantemente il numero dei nuovi malati di tumore a livello mondiale. Nel 2030 ogni anno vi saranno oltre 20 milioni di nuovi casi, con quasi il 13% di decessi, rispetto ai 16,5 milioni del 2020 (con il 10,3% di decessi) e i 13 milioni del 2010 (con 8,1% di decessi). In particolare tra gli uomini il tumore al polmone sarà il più diffuso (seguito da quello alla prostata e allo stomaco) mentre per le donne la forma più comune sarà il tumore al seno, all’utero e intestino. Inoltre, crescerà l’incidenza dei principali fattori di rischio oggi conosciuti, tra cui il fumo (1,4-1,8 milioni di casi), l’allungamento dell’età media di vita (1,4 milioni) e l’obesità (23%-43%).

Dei progressi scientifici e clinici che la ricerca oncologica sta portando avanti in Italia e nel mondo si discuterà il 4 e 5 settembre prossimi a Milano in occasione del convegno internazionale Targeted therapies in Cancer: Myth or Reality?, promosso da Nerviano Medical Sciences. Oltre 500 ricercatori si confronteranno per due giorni degli approcci farmacologici e biologici su cui si sta maggiormente puntando per ottimizzare le terapie antitumorali.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti