Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Le figure d'appoggio in una dieta

di
Pubblicato il: 03-10-2006

Se hai deciso di metterti a dieta devi trovare qualcuno, tra le persone che ti circondano, che ti aiuti a sostenere restrizioni alimentari e richieste di cambiamenti

Le figure d'appoggio in una dieta © Thinstock

Sanihelp.it - Il primo passo che devi fare, una volta deciso di fare una dieta, è quello di chiedere apertamente aiuto a una persona di fiducia, senza aspettare che quest’aiuto arrivi spontaneamente.
Puoi chiedere aiuto a chiunque, purché sia una persona alla quale stia realmente a cuore il tuo obiettivo di dimagrire e risponda ad alcuni piccoli requisiti.

Ma quali qualità deve avere la persona alla quale puoi chiedere aiuto? Sicuramente deve essere capace di cogliere i minimi cambiamenti che avvengono durante l’esecuzione di una dieta. Se hai già provato a fare una dieta, infatti, saprai che uno degli aspetti più gratificanti è rappresentato dai complimenti che si ricevono, mentre uno degli aspetti più demoralizzanti è costituito dalla mancanza di riconoscimento dei risultati dei propri sforzi. La presenza di una persona che dia le giuste gratificazioni ti sarà fonte di soddisfazione ed uno stimolo al proseguimento.

L'aiutante della dieta deve poi sapere apprezzare l’impegno, incoraggiandoti non solo quando i risultati si vedono, ma anche quando, pur senza risultati, si è stati attenti e si è messo tutto l’impegno possibile.
Deve essere disposto a non tacere eventuali errori, e disponibile a trovare volta per volta il modo migliore per evidenziarli. Se avrai una persona attenta ai tuoi errori, sarà più facile scoprire i tuoi sbagli e correggerli per tempo.
L’ideale sarebbe se potesse cambiare te certe abitudini, quali la frequentazione di determinati ambienti, la partecipazione ad attività sportiva…

Di figure d’appoggio puoi cercarne più di una. Il principale supporto dovrebbe essere rappresentato da persone presenti in casa. Altri potrebbero essere ricercati all’interno dell’ambiente di lavoro e tra gli amici.
In definitiva gli impegni che ti consiglio di chiedere alla figura d’aiuto sono i seguenti (tieni conto che alcuni sono esclusivi delle figure domestiche):
1. Tenere la casa e la famiglia in condizioni di rilassamento;
2. Chiederti come desideri essere aiutato;
3. Fare esercizio fisico con te;
4. Indicarti sempre eventuali disordini, scegliendo volta per volta il modo più opportuno;
5. Farti memoria dei benefici della dieta e delle conseguenze di un eventuale abbandono;
6. Modellare il suo comportamento per renderlo il più possibile adatto al ruolo;
7. Farti gli elogi per i risultati che ottieni volta per volta;
8. Sviluppare una lista dei comportamenti da modificare per promuovere la tua perdita di peso.
 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti