Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Settembre: prometto che...

di
Pubblicato il: 03-09-2006

Dopo un'estate all'insegna della trasgressione, settembre è il momento dei buoni propositi. Ecco cosa promettono gli italiani... almeno a parole!

Sanihelp.it - Dopo le trasgressioni e le sregolatezze estive, gli italiani tornano in città con la valigia piena di buoni propositi.
A dimostrarlo è un sondaggio Ipsos promosso da Pro-activ. Secondo l'indagine, dopo aver ecceduto con cene fuori (44%), peccati di gola (52%), alimentazione sregolata (37%) e qualche drink in più (21%), i nostri connazionali si dichiarano pronti a ravvedersi per quanto riguarda lo stile di vita. Almeno a parole.

Tra gli impegni da prendere, spiccano come sempre dieta (54%) e fitness, ma anche cercare di dormire almeno 8 ore a notte (57%).
Quanto a rinunce, poi, dovendo scegliere tra il dire no al vino o al cioccolato, quasi la metà si dichiara fedele al secondo (il 48% preferisce rinunciare al vino), ma c'è anche un 10% deciso a non rinunciare né all'uno né all'altro.

Tra i buoni propositi, poi, c'è anche spegnere il cellulare a tavola (35%), smettere di guardare i reality (20%) e non fare straordinari a lavoro (17%).
Si cerca insomma di ritrovare la forma emotiva e fisica con piccoli gesti e non con grandi impegni spesso non mantenuti.

I vizi più citati dagli intervistati, infatti, sono proprio quelli legati alla mancanza di volontà e costanza: il 21% dichiara di iscriversi in palestra pagando costosi abbonamenti per poi non frequentarla mai, e ben il 92% ammette di non riuscire a controllarsi sempre a tavola.
La consapevolezza non manca, anche se pochi collegano queste ombre del proprio stile di vita all'impatto che queste potrebbero avere sulla propria salute.

La maggioranza parla indistintamente di problemi per la salute (67%) derivanti da cattive abitudini come il fumo, un'alimentazione scorretta, la poca attività fisica o il poco tempo per sé e per i propri familiari. Un numero limitato associa uno stile di vita scorretto alle malattie cardiovascolari (18%), mentre un buon numero considera rilevante l'impatto emotivo e psicologico (27%).
L'11%, infine, teme di invecchiare male: un motivo in più per darsi da fare a settembre e far sì che i buoni propositi di fine estate non restino sulla carta.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti