Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Igiene Intima

Igiene intima in gravidanza e dopo il parto

di
Pubblicato il: 28-09-2006

L'igiene intima è importante già nella vita di tutti i giorni, durante la gravidanza e dopo il parto può essere utile seguire qualche semplice accorgimento in più per sentirsi fresca e protetta.

Igiene intima in gravidanza e dopo il parto © Photos.com Sanihelp.it - Protezione e benessere: sono le parole d’ordine dell’igiene intima in gravidanza, un momento critico per l’equilibrio fisico, psicologico e soprattutto ormonale della donna.
L’aumento degli estrogeni modifica infatti il normale ricambio cellulare della mucosa vaginale e la flora batterica non riesce più a mantenere l’acidità vaginale necessaria per impedire il proliferare di funghi e batteri. Anche l'intestino gioca la sua parte: sono infatti frequenti, durante la gravidanza, fenomeni di ristagno, fermentazione e proliferazione batteriche, che possono contaminare anche le vie urinarie e l’ambiente vaginale.

Nel periodo della gravidanza non sono dunque infrequenti fastidiose complicazioni nelle parti basse: bruciori, irritazioni e infezioni, causati da scorrette abitudini igieniche o da uno stile di vita non proprio irreprensibile, possono compromettere il benessere della futura mamma nonché il buon decorso della sua gravidanza.
Inoltre potrebbe esserci un rischio, seppur limitato, per il bambino. Infatti, sebbene il feto sia isolato dall’ambiente esterno da un tappo di muco, una contaminazione del liquido amniotico è sempre possibile. E poi al momento del parto, vi può essere il rischio di una trasmissione dalla madre al bambino dello Streptococco B.
 Ecco allora qualche semplice consiglio per prendersi cura delle proprie parti intime:

- Segui le norme igieniche indicate dai ginecologi valide per le donne di tutte le età.
- Scegli un detergente specifico per la gravidanza o comunque per pelli sensibili, ad azione lenitiva e decongestionante, con 3">5640">pH lievemente acido. Ciò allevierà anche i fastidi dovuti all’eccesso di lubrificazione possibile in gravidanza, e potenziali arrossamenti della cute dovuti a ristagni di liquido (leucorrea).
- Contrasta l’abbondante traspirazione tipica della gravidanza (dovuta all’aumento di peso, alla maggiore vascolarizzazione e alla diversa distribuzione di liquidi) con un deodorante delicato ed emolliente.
- Concediti liberamente bagni e docce (non troppo caldi), che aiutano a rilassarsi contrastando tutte quelle piccole ansie causate dai cambiamenti fisici e psicologici in atto.
- Dopo il parto segui una scrupolosa igiene intima, per ripristinare la lubrificazione dei tessuti, alleviare l’irritazione ed evitare così l’insorgere di infezioni.
- Se subirai un’ episiotomia, avrai bisogno di un detergente con proprietà antibatteriche da usare prima della rimozione dei punti di sutura e uno decongestionante, lenitivo ed emolliente per il periodo successivo.
- Indossa un assorbente igienico: per circa una ventina di giorni dopo il parto avrai delle perdite fisiologiche (lochi) . Quando ti lavi utilizza un detergente decongestionante ed emolliente per favorire il ritorno alla normalità.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Progetto Intimo Infasil-AOGOI

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti