Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sindromi paraneoplastiche, le nuove linee guida

di
Pubblicato il: 16-10-2006
Sanihelp.it - In Europa le malattie neurologiche costituiscono il 33% delle patologie che colpiscono la salute umana, determinando il 50% degli anni di vita persa per disabilità, e circa il 23% di quelli persi per mortalità.

Tra queste patologie ci sono le sindromi paraneoplastiche, malattie neurologiche patologicamente correlate alle neoplasie, ma non attribuibili alla diretta invasione da parte di esse.
Si tratta di malattie rare e molto invalidanti, che precedono di qualche anno il riscontro di un tumore e colpiscono mediamente il 2% dei pazienti affetti da neoplasia. Questa caratteristica fa sì che, se la diagnosi avviene in modo tempestivo, sia possibile riscontrare il tumore in una fase iniziale, permettendo di salvare la vita del paziente.
Il tema, di strattissima attualità, è stato ieri al centro del 37° congresso italiano della società italiana di neurologia, in corso a Bari fino a domani.

La diagnosi precoce è frutto della recente scoperta di alcuni anticorpi (finora ne sono stati identificati 10) presenti nel siero e associati alle malattie paraneoplastiche. A seconda del tipo di anticorpo e del tipo di malattia neurologica, è possibile concentrare la ricerca su certi organi piuttosto che su altri, permettendo di riconoscere il tumore molto prima che si diffonda per via metastatica.
Durante il congresso sono state presentate le nuove linee guida per la diagnosi delle malattie paraneoplastiche, stilate da un Consorzio di esperti a livello europeo e coordinato dal gruppo italiano di Bruno Giometto, direttore dell'unità operativa di neurologia dell'ospedale Cà Foncello di Treviso


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti