Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La dieta integrale abbassa la pressione

di
Pubblicato il: 17-10-2006
Sanihelp.it - Il consumo di cibi integrali, ricchi di fibre solubili e insolubili, aiuterebbe a mantenere nella norma la pressione arteriosa nei soggetti con ipercolesterolemia moderata.
A sostenerlo è uno studio pubblicato sul Journal of the American Dietetic Association, che ha comparato gli effetti sulla pressione sanguigna di diete integrali, comprendenti fibre insolubili (riso integrale) e/o solubili (orzo) in 7 uomini di età media 43 anni, 9 donne in premenopausa (età media 47 anni) e 9 donne in postmenopausa (età media 50 anni).

Tutti i partecipanti, che presentavano ipercolesteolemia moderata ed erano sovrappeso, hanno seguito una dieta standard basata sulle linee guida dell’American Heart Association per due settimane, al termine delle quali sono stati suddivisi in tre gruppi che per 5 settimane hanno seguito tre diete diverse.

I regimi alimentari dei tre gruppi prevedevano la sostituzione dei carboidrati raffinati presenti nella dieta standard con, rispettivamente, riso integrale, orzo e metà riso e metà orzo.
Settimanalmente a tutti i partecipanti veniva misurata la pressione sanguigna e ogni giorno, prima di colazione, venivano pesati.

La pressione sanguigna è diminuita significativamente in seguito al consumo delle diete integrali; in particolare quella a base di riso integrale e di quella metà e metà, mentre la pressione arteriosa diminuiva dopo il consumo di tutte e tre le diete integrali. Negli uomini il migliore regime alimentare per la riduzione della pressione arteriosa è risultato essere quello che comprendeva sia riso integrale, sia orzo; nelle donne la maggiore riduzione si è ottenuta con il consumo di orzo. Infine, tutti i partecipanti hanno perso in media 1kg di peso corporeo nel corso dello studio.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
NFI

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti