Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Menopausa più serena con un nuovo farmaco

di
Pubblicato il: 24-11-2006
Sanihelp.it - Affrontare la menopausa con la sicurezza della terapia ormonale sostitutiva, ma senza gli effetti collaterali tipici di questo trattamento. È uno dei vantaggi del drospirenone, l'ormone con il profilo farmacologico più simile al progesterone naturale, presentati dall’Università di Pisa nel corso del Congresso Mondiale di Ginecologia ed Ostetricia FIGO 2006, svoltosi recentemente in Malesia.

Secondo la ricerca, che verrà pubblicata a breve sulla prestigiosa rivista scientifica Circulation, il drospirenone avrebbe la capacità di ridurre la pressione sanguigna e, quindi, di diminuire il rischio di malattie cardiovascolari nelle donne che lo assumono.
Questo aspetto, secondo i ricercatori, è di estrema importanza, dal momento che le patologie cardiocircolatorie rappresentano la causa di morte per una donna su tre, e costituisce un vantaggio che compensa nettamente quell'aumento di rischio di tumore al seno dal 2,8% al 3,5%, tipico delle terapie ormonali sostitutive.

Oltre agli importanti benefici in termini di qualità della vita, il drospirenone è anche l’unica molecola che previene la ritenzione idrica e permette di non acquisire peso corporeo, effetti collaterali percepiti da molte donne in modo così serio da costringerle ad interrompere o addirittura a non iniziare la terapia.

La cura con il drospirenone, inoltre, ha mostrato una maggiore efficacia anche per quanto riguarda la prevenzione dell’osteoporosi.
Infine, essendo priva di qualsiasi attività estrogenica, androgenica o glucocorticoide, questa nuova sostanza offre benefici clinici in aggiunta al miglioramento dei disturbi tipici della menopausa, come una reale protezione contro il tumore dell’endometrio, ed effetti favorevoli sui livelli di colesterolo e di lipidi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti