Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Morte da Viagra parte l'inchiesta

di
Pubblicato il: 11-01-2007

Entro sessanta giorni sapremo le effettive cause della morte di F.C. a difesa del farmaco sia la casa produttrice sia la Società italiana di Urologia.

Sanihelp.it - La certezza assoluta nono esiste ancora ma l’ipotesi più accreditata per la causa della morte del quarantanovenne F.C., avvenuta nella notte tra sabato 6 e domenica 7 gennaio, resta quella di overdose da Viagra.

Per sgomberare il campo da equivoci la procura ha aperto un'inchiesta. Nei fascicoli della magistratura non ci sono ancora ipotesi di reato e indagati. Gli accertamenti sono affidati al pubblico ministero Nunzia D' Elia. Il magistrato ha incaricato il dottor Fabio De Giorgio, medico legale del Gemelli, di eseguire l'autopsia per chiarire le cause del decesso. Entro 60 giorni sono stati chiesti dal medico legale per rendere noti gli esiti dei suoi accertamenti.

Da quando il Viagra è arrivato in Italia, circa dieci anni fa, quello di Roma è il primo caso di morte legato al suo utilizzo che sia stato registrato nel nostro Paese. E proprio partendo da questa constatazione il presidente della Società italiana di Urologia difende il farmaco: «I benefici di questo farmaco sono evidenti e un caso singolo, che ritengo un incidente, non può offuscare la validità di tale terapia», ha affermato in un intervista su Farmacia.it nella quale ha aggiunto che «casi isolati di una non corretta gestione del farmaco, con un uso eccessivo magari senza consulto medico, come potrebbe essere accaduto per lo sfortunato signore romano non devono fare ombra o gettare discredito su una categoria di farmaci che si è invece dimostrata particolarmente valida».

Va detto infatti che l’uso di Viagra, così come quello di Cialis o di Levitra, va assolutamente evitato in determinate situazioni. Per esempio non va associato a trattamenti con nitroderivati o è sconsigliato in soggetti con malattie cardiache importanti.

Per la stessa Pfizer, la casa farmaceutica che produce il Viagra bisognerà capire in primo luogo se la persona già era sofferente di cuore ma, stando alle testimonianze della compagna del deceduto, sembra effettivamente che si sia trattato di un abuso.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti