Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La medicina cinese arriva ufficialmente in Italia

di
Pubblicato il: 17-01-2007
Sanihelp.it - La medicina allopatica incontra quella non convenzionale: è stato inaugurato ieri a Tianjin, alla presenza del Ministro della Salute Livia Turco e del Presidente dell'ISS Enrico Garaci, un laboratorio congiunto per lo studio e la modernizzazione della medicina tradizionale cinese.

Il Joint Sino Italian Laboratory for Traditional Chinese Medicine (JoSIL-TCM) è frutto di un accordo tra l'ISS e l'Amministrazione Statale per la Medicina Tradizionale cinese. La realizzazione del progetto è stata finanziata dal Ministero della Salute italiano con il contributo del Ministero della Ricerca Scientifica e Tecnologica cinese (MOST).

«Inizieremo immediatamente a lavorare sulla riabilitazione post ictus, lo scompenso cardiaco e la gestione degli effetti collaterali delle chemioterapie attraverso l'agopuntura», ha dichiarato Garaci.
«Lo scopo principale è quello di modernizzare la medicina tradizionale cinese e utilizzare i nostri metodi di validazione per testarne l'efficacia. Sono previsti, infatti, studi esplorativi di fase I e fase II su preparativi della medicina tradizionale che si ritengono eleggibili per la procedura di registrazione della direttiva europea 24 del Parlamento europeo».

Il laboratorio si avvale del contributo dell'Università di Tianjin che conta due ospedali di insegnamento e oltre tremila studenti.
Il JoSIL-TCM verrà accreditato anche come centro collaborativo dell'Organizzazione Mondiale della Sanità per la medicina tradizionale cinese e avrà due sedi, una presso l'Istituto Superiore di Sanità, l'altra presso l'Università di Tianjin.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
ISS

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti