Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Arance&Co., armi anti-age

di
Pubblicato il: 29-01-2007

Contrastare l'invecchiamento senza cosmetici e trattamenti? Con gli agrumi si può, e tutto l'organismo ne tra vantaggio. Basta una spremuta... scopri perchè

Sanihelp.it - Rughe, perdita di elasticità, capelli spenti… tutti sanno quali sono gli effetti dell’invecchiamento, ma non tutti ne conoscono le cause. Tra le principali, ci sono i radicali liberi, molecole instabili che l'organismo produce in parte come conseguenza dei processi di trasformazione e assimilazione dei cibi, e in parte come difesa da agenti esterni.

A volte, però, lo fa in modo eccessivo. Fra i fattori che possono causare questa sovrapproduzione ci sono il fumo di sigaretta, lo smog, le malattie e perfino un'attività fisica troppo intensa. Non appena vengono prodotti, i radicali liberi cercano altre molecole con carica positiva con cui reagire, dando luogo a un processo chiamato ossidazione.
Durante questi passaggi, possono danneggiare le membrane cellulari fino a raggiungerne il nucleo e il loro patrimonio genetico, aprendo così la strada all'invecchiamento precoce e alle malattie degenerative.

Per aiutare l’organismo a far fronte a questi meccanismi, ci si può aiutare con uno stile di vita corretto, a cominciare dall’alimentazione. La natura, infatti, ci ha fornito di alimenti che sono delle vere e proprie ricariche di vitamine, minerali ed enzimi, in grado di spazzare via i radicali liberi e di renderli innocui.
Gli agrumi sono tra questi. Arance, limoni, pompelmi, bergamotti e mandarini possono contribuire efficacemente a combattere l’invecchiamento, perché sono ricchi di sostanze antiossidanti con un elevato indice Orac, una misura che indica la capacità di bloccare i radicali liberi che bombardano tessuti e organi. Cento grammi di arance hanno un Orac pari a 750: insieme a fragole, spinaci, broccoli, bietole, cavoli, prugne, ciliegie e kiwi possono farci raggiungere il valore di 4000-5000 unità Orac, livello ottimale secondo gli esperti.

Basta una spremuta al giorno, quindi, per garantirsi il pieno di salute, e non solo contro l’invecchiamento. Arance e agrumi, infatti, svolgono un’azione depurativa, mineralizzante e disintossicante, aiutano il fegato e la digestione, rinforzano il sistema nervoso e sono indispensabili per la salute della pelle. E poi ancora, regolarizzano l’intestino, fluidificano il sangue, hanno proprietà antibatteriche e antibiotiche.

L’essenziale è consumarli freschi e crudi, spremuti o a spicchi, senza dimenticarne la scorza. Anche la buccia degli agrumi, infatti, è fonte di benessere, perché è ricca di betacaroteni e di essenze aromatiche che trovano largo uso in fito e aromaterapia come stimolanti generali, antisettici antispasmodici Basta lavare le scorze con cura, prima dell’utilizzo, per evitare di entrare in contatto con residui di pesticidi e agenti chimici dannosi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti