Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

7 italiani su 10 pronti a curarsi all'estero

di
Pubblicato il: 01-02-2007

L'erba del vicino è sempre più verde? O davvero il nostro sistema sanitario è lontano anni luce da quello degli altri paesi europei? I dati di una ricerca europea.

Sanihelp.it - Una ricerca francese ha monitorato l’atteggiamento della popolazione rispetto ai sistemi sanitari nazionali. Lo studio è stato condotto dall’Istituto di ricerca francese Csa in collaborazione con il Cercle Santè Société, associazione transalpina che si occupa di sanità pubblica.

Protagonista dell’indagine un campione rappresentativo della popolazione di cinque Paesi: Italia, Germania, Francia, Gran Bretagna e Svezia. Se il risultato emerso in Italia dimostra una diffusa sfiducia nei confronti del SSN, il dato europeo sembra dividere in due le opinioni in merito: il 52% degli europei ha infatti un giudizio positivo del proprio sistema sanitario, mentre il 65% si farebbe curare all’estero.

Per quanto riguarda il nostro paese il 70% degli italiani ha un’opinione negativa del Sistema sanitario nazionale (SSN) e il 76% giudica insoddisfacente l’assistenza agli anziani. Il risultato di tutto questo è semplice: il 68% dei nostri connazionali è pronto a farsi curare all’estero, dove pensa di ottenere servizi migliori e tecnologicamente più avanzati.

Entrando più nello specifico il 69% degli italiani intervistati lamenta una bassa qualità dei servizi e il 63% considera troppo lunghi i tempi di attesa. Ma non siamo solo noi i lamentoni. I tempi d’attesa sono troppo lunghi anche per il 46% degli europei, preoccupati anche dei rischi di infezione all’interno degli ospedali (23%).

Per quanto riguarda le cure all’estero se tedeschi (72%) e francesi (70%) tendono a muoversi per interventi di tipo estetico, è la ricerca di trattamenti e cure mediche altamente specializzate a spingere gli italiani oltre confine (75%).

Dall’indagine è emersa anche un’altra emergenza: l’invecchiamento della popolazione. Se Germania (46%) e Svezia (38%) si dichiarano le più soddisfatte dall’assistenza erogata agli over 65, ben il 76% degli italiani (percentuale più alta a livello europeo) lamenta l’inadeguatezza dello Stato su questo fronte. L’accento viene posto, in particolare, sulla carenza di servizi di assistenza a domicilio. Servizi richiesti dal 43% dei francesi, dal 38% degli italiani e dal 30% dei britannici.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Associazione italiana oncologia medica

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti