Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Case della salute: aspettative e polemiche

di
Pubblicato il: 26-03-2007
Sanihelp.it - La legge Finanziaria 2007 ha stanziato 10 milioni di euro per la sperimentazione di una nuova struttura sanitaria extra -ospedaliera: la casa della salute.
Il progetto, presentato giovedì scorso a Roma durante un incontro nazionale, nasce per unire in un solo centro le prestazioni attualmente fornite dai medici di famiglia, dai pediatri, dagli specialisti ambulatoriali, dalla guardia medica e dall'insieme dei servizi socio sanitari offerti dal SSN (per le tossicodipendenze, la salute mentale, l'assistenza domiciliare, la prevenzione, i consultori). 

Si tratta insomma di una nuova realtà sanitaria polifunzionale, ideata per offrire ai cittadini una vera alternativa al ricorso all'ospedale per tutte quelle prestazioni che possono trovare soluzione in una dimensione assistenziale di facile fruizione e senza necessità di ricovero.
«La casa della salute non è un modello di riorganizzazione della medicina territoriale», ha spiegato il ministro della Salute, Livia Turco, nel corso della presentazione, «ma un'opportunità da condividere in un contesto di valorizzazione delle tante esperienze territoriali».
Attualmente, nel nostro Paese, la spesa sanitaria viene destinata ormai stabilmente più al sistema territoriale (50-54%) che a quello ospedaliero (41-45%). Mentre Livia Turco annuncia per i mesi di aprile e maggio un Viaggio nella medicina territoriale che c'è, per verificare di persona le realtà assistenziali italiane, il sindacato nazionale autonomo dei medici si dichiara scettico sul progetto delle case della salute. 
«Pur apprezzando le finalità della casa della salute e alcuni suoi aspetti», ha dichiarato in una nota il presidente Pier Giuseppe Conti, «riteniamo impossibile realizzare queste strutture sull'intero territorio nazionale. Per dare una risposta funzionale alla attuali richieste dei cittadini di estensione dei servizi di primo livello alle 24 ore, crediamo invece sia molto più produttivo migliorare e implementare un servizio già esistente: la continuità assistenziale».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti