Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Proteggi il tuo animale dalle zecche

di
Pubblicato il: 10-04-2007

Le zecche sono un vero pericolo per il tuo amico, cane o gatto che sia. Non solo: questi minuscoli esseri possono risultare problematici anche per la salute di noi umani...

Sanihelp.it - Reperire le zecche sul corpo di cani e gatti è di solito semplice: accarezzandoli si percepiscono piccoli rilievi cutanei duri e tondeggianti che a una attenta osservazione, magari con l’ausilio di una lente di ingrandimento, risultano dotati di zampe.

Le zecche possono causare disturbi di vario genere, dall'anemia grave a fenomeni edematosi e pruriginosi nei punti d’inoculo. La conseguenza più grave riguarda l’inoculazione e la trasmissione di molteplici microrganismi responsabili di gravi malattie.

Per il cane, il rischio malattie riguarda:
-la piroplasmosi o babesiosi: si manifesta con febbre, apatia, dolori diffusi, emolisi e urine di colore marrone scuro (color caffè o cola), e non è sempre facilmente curabile
-l'ehrlichiosi: affezione subdola che nei casi acuti provoca febbre, anemia, emorragie (soprattutto dal naso) e malessere generale
-l'epatozoonosi: malattia capace di determinare zoppie, dolori muscolari, uveite e un progressivo peggioramento delle condizioni generali di salute.

Nel gatto può comparire l'emobartonellosi, malattia responsabile di anemia e danni al fegato.

Ma anche l’uomo può essere contagiato e sviluppare malattie gravi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti