Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Internet sicuro per i minori: l'UNICEF lancia un concorso

di
Pubblicato il: 16-04-2007
Sanihelp.it - Parte ufficialmente oggi Missione Internet Sicuro!, il progetto didattico dell'UNICEF Italia e di SicuramenteWeb a sostegno della navigazione protetta dei minori sul web e della sicurezza informatica, realizzato in collaborazione con la Polizia di Stato e la Polizia Postale e delle Comunicazioni, con il patrocinio del Ministero per le Politiche della Famiglia. 

Il progetto coinvolgerà fino alla fine dell’anno scolastico 1.000 scuole secondarie di primo grado del Paese, attraverso una fase didattica che si svolgerà in classe, e un concorso cui sarà possibile accedere online. Il tutto per permettere ai più giovani di muoversi nel mondo di Internet liberi da pericoli e da rischi di manipolazioni. 
Alle scuole è stato consegnato un cruciverba, che permetterà ai ragazzi di conoscere e comprendere i rischi e le opportunità del mondo di Internet (e anche di vincere due computer per la propria scuola!). Nel contempo l’insegnante potrà approfondire le tematiche della sicurezza in Internet con percorsi formativi gratuiti. 

«Adulti e famiglie devono saper valorizzare il carattere positivo di Internet e dei videogiochi quali strumenti di sviluppo delle capacità cognitive e creative dei ragazzi, e individuare le misure necessarie a promuoverne un consumo consapevole e informato», spiega Maria Chiara Acciarini, Sottosegretario Ministero delle Politiche per la Famiglia. 

«Le ricorrenti vicende di pedofilia online, ovvero lo scambio, il commercio, la diffusione di materiale pedo-pornografico sulla rete hanno evidenziato la necessità di adottare comportamenti a livello familiare per ridurre i rischi di molestie e di adescamento di minori da parte dei pedofili, afferma Marco Valerio Cervellini, responsabile per la Polizia Postale e delle Comunicazioni dei progetti di educazione alla legalità e navigazione sicura dei minori sulla rete Internet».

«Il progetto vuole calarsi nella filosofia dei giovani interlocutori, interagendo con un linguaggio semplice, adatto alle diverse fasce di età, coinvolgendo così dai più piccoli ai docenti ai genitori, con la finalità di combattere insieme i predatori pedofili. L’obiettivo è quello di offrire ai ragazzi validi momenti didattico-educativi sia sulla sempre più diffusa navigazione sulla rete, sia sul tema dell’educazione alla legalità, che vede spesso i minori attori principali di reati su Internet». 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
UNICEF

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti