Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Italia senza infermieri: il ministro Turco lancia una campagna

di
Pubblicato il: 26-04-2007
Sanihelp.it - La sanità del futuro ha bisogno di infermieri: stando ai parametri dell’Ocse in Italia oggi mancano almeno 60mila infermieri. Un fabbisogno che l’andamento attuale delle immatricolazioni ai corsi di laurea in Infermieristica rischia semmai di aggravare: nel 2006, a fronte di 13.653 posti assegnati, le immatricolazioni sono state 10.690. 

Per incentivare i giovani a scegliere questa professione, il Ministero della Salute, il Ministero dell’Università e la Federazione Nazionale dei Collegi Infermieri (IPASVI) promuovono una campagna di sensibilizzazione Infermiere. Protagonista nella vita vera, presentata in questi giorni dal Ministro Livia Turco e dal Presidente dell’Ipasvi Annalisa Silvestro. La Campagna, realizzata in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione, ha lo scopo di promuovere le iscrizioni ai corsi di laurea in Infermieristica ed è rivolta agli studenti degli ultimi due anni delle scuole medie superiori. 

«Considero l’infermiere un protagonista assoluto e un alleato prezioso nella costruzione di una fase nuova del sistema sanitario che metta al centro il cittadino, la qualità e la sicurezza», afferma il Ministro della Salute Livia Turco. 

Per informare e motivare i giovani sono state utilizzate diverse risorse di comunicazione: in primo luogo un ciclo di incontri di orientamento nelle scuole superiori di moltissime città italiane organizzati, nel mese di maggio, da infermieri e studenti di Infermieristica. Nell’ambito di questi incontri verrà proiettato il video realizzato per la campagna e, contemporaneamente agli incontri, i network più ascoltati dai ragazzi (Radio Dee-Jay e Radio Dimensione Suono) manderanno uno spot radiofonico che rinvierà.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ministero della Salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti