Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumore al seno: farmaco raddoppia sopravvivenza donne

di
Pubblicato il: 09-05-2007
Sanihelp.it - Roche ha annunciato che bevacizumab, il suo innovativo farmaco anti-tumorale, è stato approvato in Europa per il trattamento di prima linea delle donne con tumore della mammella metastatico. La Commissione Europea ne ha approvato l’uso in associazione al chemioterapico paclitaxel. Bevacizumab è il primo e unico agente anti-angiogenetico in grado di determinare un consistente miglioramento e/o un beneficio in termini di progressione libera da malattia nei pazienti affetti da tumore del colon retto, del polmone, della mammella e del rene. 

I risultati degli studi di Fase III (E2100) hanno dimostrato che le donne con tumore della mammella metastatico possono sopravvivere due volte più a lungo senza progressione di malattia se trattate con l’associazione bevacizumab-paclitaxel rispetto a quelle trattate con il solo paclitaxel. 

Di recente ha preso il via un trial di fase III (AVEREL) di prima linea mirato a valutare l’impiego di bevacizumab associato a docetaxel e trastuzumab nelle donne con cancro della mammella HER-2 positivo. 

Ricordiamo che ogni anno nel mondo vengono diagnosticati oltre un milione di nuovi casi di tumore della mammella, che determinano 400 mila morti l’anno. Il tumore al seno in fase metastatica è la prima causa di morte per cancro nel mondo tra le donne al di sotto dei 55 anni. In Italia, le donne colpite sono oltre 300.000, con circa 35.000 nuovi casi e 11.000 decessi ogni anno.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Roche

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti