Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Ciclo Mestruale

Dolori, come agire?

di
Pubblicato il: 14-05-2007

Ecco i rimedi della medicina occidentale e quelli proposti dalla medicina tradizionale cinese

Sanihelp.it - Le mestruazioni dolorose sono un fenomeno molto frequente, identificabile con dolori e crampi al basso addome o alla zona lombare, che compaiono poco prima o durante il flusso mestruale, spesso accompagnati da senso di debolezza e calo dell’umore.
Quando non si tratta di quadri clinici più seri, come nel caso della Sindrome Pre-Mestruale (SPM), si suppone che i dolori mestruali siano dovuti a fenomeni di contrattilità della muscolatura uterina, su base vascolare, scatenati dall'azione di ormoni o di mediatori quali le prostaglandine, prodotti direttamente dal tessuto uterino stesso.
In caso più rari, i dolori possono anche essere causati da malformazioni anatomiche dell’utero, o da patologie infiammatorie come l'endometriosi.
In tutti i casi, l’intensità e la frequenza del disturbo sono fortemente soggettive, e possono essere acuite da stati psichici quali ansia e depressione.
La terapia tradizionale per il trattamento dei dolori mestruali prevede la somministrazione di farmaci antalgici e analgesici, da seguire preventivamente o nel momento di insorgenza del dolore.
I principi attivi più utilizzati sono l’ibuprofene e l’acido acetilsalicilico, con l’indicazione però di non assumerli contemporaneamente, per evitare la somma di effetti collaterali soprattutto a carico della parete dello stomaco e del duodeno.
Qualora la terapia farmacologica non sortisse effetto, si può intervenire a livello ormonale con la somministrazione della pillola anticoncezionale o di preparati ormonali non contraccettivi, che agiscono bloccando la mestruazione e quindi il dolore.
Questa alternativa viene prescritta prevalentemente alle donne giovani e giovanissime, che più delle altre soffrono di dolori mestruali intensi e reiterati nel tempo.
Un’altra strada per lenire i dolori legati alle mestruazioni è quelle delle medicine alternative. Secondo la medicina tradizionale cinese, essi sono dovuti a un blocco della circolazione di energia e sangue nel basso addome, causata a sua volta da fattori esterni quali freddo, l'umidità, errori alimentari e disturbi emozionali.
Gli strumenti principali che questo tipo di medicina utilizza sono l'agopuntura e la fitoterapia. I rimedi prescritti, sotto forma di infusi, sono cannella, zenzero e radice di Angelica, abbinati a massaggi con olio caldo nell'area centrale fra ombelico e pube e nella parte interna delle gambe. 
Anche lo yoga propone alcune posizioni considerate utili per calmare i dolori mestruali. Una delle più diffuse è quella del Baddha Kosana, o angolo tenuto: sedute a terra, stendere le gambe in avanti e poi piegarle unendo le piante dei piedi. Quindi avvicinarli al perineo e abbassare le ginocchia fino a terra, tenendo fermi i piedi con le mani e la schiena ben eretta. A questo punto piegarsi in avanti, espirando, fino ad appoggiare la fronte a terra, e rimanere in posizione per 30 secondi.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti