Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dieta

Scagionate le maxi porzioni, il problema è la qualità

di
Pubblicato il: 17-05-2007
Sanihelp.it - Numerose evidenze hanno incolpato le porzioni super, tipiche dei fast-food, di incoraggiare a consumare più cibo (in questo caso ipercalorico e ricco di grassi e zuccheri) del necessario. 
Tuttavia, secondo uno studio pubblicato sull’International Journal of Obesity, in hamburger e patatine fritte ci sarebbe dell’altro, oltre alle maxi porzioni, che spingerebbe ad abbuffarsi. 
L’indagine ha coinvolto 18 adolescenti tra i 13 e i 17 anni, che frequentavano un fast-food almeno una volta a settimana e presentavano un indice di massa corporea superiore all’80° percentile.
I giovani sono stati suddivisi in piccoli gruppi ed è stato loro chiesto di mangiare un porzione extra-large di pepite di pollo, patate fritte e soda in tre diverse condizioni: il primo giorno il pasto è stato servito tutto insieme mentre il secondo giorno è stato suddiviso in quattro pacchetti, serviti allo stesso momento. 
Lo scopo era quello di verificare se un diverso colpo d’occhio influenzasse la quantità di cibo consumato. 
Infine, il terzo giorno il pasto è stato servito in quattro piccole porzioni presentate a intervalle di 15 minuti l’una dall’altra; in questo modo si inducevano i giovani a mangiare più lentamente e, teoricamente, ad evitare che si abbuffassero.
Al termine dei tre pasti è emerso che i giovani avevano consumato la stessa quantità di cibo e di calorie (in media 1300 ogni pasto, circa il 50% del fabbisogno energetico quotidiano) indipendentemente dalla suddivisione in porzioni più piccole, anche se servite in momenti diversi. Dai risultati dello studio appare dunque evidente che è necessario rendere più salutari i cibi serviti nei fast-food, piuttosto che modificarne le porzioni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti