Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Prevenire l'influenza

Inverno in salute con una vacanza alle terme

di
Pubblicato il: 18-05-2007

Per difendere il tuo bimbo dai disturbi causati da inquinamento, infezioni e allergie e assicurargli polmoni e bronchi liberi, naso e gola protetti, regalagli una vacanza alle terme.

Sanihelp.it - Ci risiamo: il tuo bambino ha di nuovo l’influenza. Frequentare comunità come asili e scuole rende i piccoli molto vulnerabili alle malattie, in più il loro sistema immunitario non è ancora pronto a proteggerli dagli agenti infettivi. Se poi aggiungiamo l’inquinamento delle città, le allergie primaverili e gli sbalzi di temperatura, il gioco è fatto.
Risultato: perdita di scuola per lui e di lavoro per te. Per non parlare della spesa in visite mediche e antibiotici. 

Per prevenire i malanni stagionali dell’inverno, pensa fin d’ora alla salute del tuo bambino, con un programma divertente e utile: una vacanza alle terme.
Infatti le acque termali, soprattutto quelle sulfuree e salsobromoiodiche, grazie ai loro effetti decongestionanti e antinfiammatori sulle mucose e alla loro efficace azione sul sistema immunitario (stimolando le IgA secretorie), rappresentano un prezioso aiuto per prevenire le malattie allergiche o recidivanti dell’apparato respiratorio, come riniti, raffreddori, sinusiti, otiti o allergie. Un aiuto importante, se si pensa che le malattie da raffreddamento possono degenerare in tubarite, che può comportare anche la diminuzione dell’udito. 

«Per prevenire le infezioni che si presentano nei bambini fino a 15 volte l'anno, è possibile avvalersi delle terme come alleate della terapia farmacologica - spiega Giovanni Cavagni, direttore dell'Unità operativa complessa di Allergologia pediatrica dell'Ospedale Bambino Gesù di Roma - Le terme sono particolarmente indicate per il bimbo catarrotico. Una strategia da mettere a punto con il proprio medico di famiglia, per ripulire le vie aeree e rimettere in sesto il piccolo prima di affrontare l'inverno. I cicli di cure comprendono aerosol, docce nasali, polverizzazioni in ambiente, insufflazioni endotimpaniche e politzer. Ma attenzione: il bambino può essere sottoposto alle terapie inalatorie quando non si trova in fase acuta». 

Ma non sono solo naso, gola e orecchie a beneficiare delle acque termali. Quelle sulfuree infatti danno risultati eccellenti anche sulla pelle, nella cura di una patologia frequente in età pediatrica: la dermatite atopica. Lo zolfo infatti ripristina lo stato vitale della pelle, mentre lo ione solfato stimola la desquamazione cutanea con conseguente effetto eutrofico ed eudermico.
Nelle dermatiti del bambino, la balneoterapia in acqua termale sulfurea-salsobromo-jodica ottiene un importante effetto preventivo sulle recidive e mitigante-lenitivo sul dolore e sul prurito.

Tutti alle terme, quindi. Però prima di scegliere la struttura, verificate che questa sia adeguata alla presenza dei piccoli, rispettando alcune caratteristiche quali:
-Ambiente a misura di bambino. Oggi le terme offrono ai nostri cuccioli non solo la possibilità di curarsi, ma anche di divertirsi, con sale gioco e miniclub per divertirsi tra una cura e l’altra. La struttura scelta deve essere adatta a ospitare e curare bambini a partire dai tre anni di età e convenzionata con il SSN.
-Climatismo. Le terme devono essere un’oasi pura e incontaminata, lontana da centri cittadini e da concentrazioni di smog.
-Ambiente anti-allergico. L’arredamento deve essere a prova di allergia (no alla moquette, no a piante allergizzanti ecc.).
-Supporto diagnostico ed educativo. Le famiglie devono beneficiare di una consulenza medica per individuare eventuali malattie allergiche nei bambini con prove di funzionalità respiratoria, e di consigli utili per creare anche nelle proprie case un ambiente accogliente e protettivo. Per beneficiare anche al ritorno delle vacanze dei benefici di un’aria pura e di un ambiente sano. 

Buon divertimento!



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti