Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Fegato grasso: una pandemia infantile

di
Pubblicato il: 24-05-2007
Sanihelp.it - Si chiama steatosi epatica non alcolica, in pratica si tratta di eccessivo accumulo di grasso nel fegato e riguarda moltissimi bambini nel mondo. Si calcola che coinvolga una percentuale tra il 7% e il 17% della popolazione pediatrica sana, mentre, se si osservano i numeri della popolazione pediatrica afflitta da obesità, si raggiunge il 50%. Per quanto riguarda l’Europa, con i suoi 11 milioni di bambini in sovrappeso, la steatosi epatica non alcolica colpisce circa 2,5 milioni di bambini.

La  steatosi epatica non alcolica e la sua forma evolutiva, la steatoepatite, sono caratterizzate non solo dall’accumulo di grasso nel fegato, ma per complicati meccanismi metabolici anche da infiammazione dell’organo stesso e dalla sua evoluzione verso la fibrosi. La prolungata presenza di grasso nel fegato, associata alle complicanze metaboliche, se non curata in età pediatrica, avrà conseguenze invalidanti o letali una volta raggiunti i 40-50 anni.

All’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma è stato attivato il primo ambulatorio multidisciplinare in Italia dedicato alla steatosi epatica non correlata all’abuso di alcol, che ha come fine la diagnosi, la cura e il follow up di questa patologia che per numero di soggetti colpiti rappresenta a tutti gli effetti una vera pandemia.

Campanelli d’allarme per il genitore e per il pediatra del territorio sono il forte sovrappeso e il facile affaticamento. Gli esperti sono concordi nell’affermare che una dieta corretta e l’inizio o la ripresa di una attività fisica adeguata all’età del bambino siano efficaci nel ridurre la steatosi, nel normalizzare le transaminasi e nel ripristinare la normale funzionalità del fegato.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti