Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Malattie cardiache: nuove speranze dalle cellule staminali

di
Pubblicato il: 28-05-2007
Sanihelp.it - Generare in modo infinito cellule utili a migliorare la contrattilità del cuore per curare lo scompenso cardiaco, con la speranza in futuro di sostituire il trapianto di cuore con una semplice iniezione di cellule: è l’obiettivo che si prefigge il gruppo di studio coordinato dal professor Gianluigi Condorelli, Ricercatore in Area Cardiovascolare dell’IRCCS MultiMedica di Milano e Direttore del Dipartimento di Medicina del Consiglio Nazionale delle Ricerche.

La ricerca di Condorelli, ancora in corso, è volta a determinare quale tipo di progenitore, incluse le cellule staminali embrionali, possa produrre senza soluzione di continuità miociti cardiaci, cellule alla base della contrattilità cardiaca. A oggi, il gruppo di studio ha determinato che le cellule staminali embrionali sono in grado di generare cardiomiociti con caratteristiche fetali. Si sta sperimentando la stessa capacità da parte di cellule di origine diversa da quella embrionale, in particolare dal cuore e altri organi di feti provenienti da aborti.

Un altro aspetto indagato da questo studio riguarda la capacità riparativa dei progenitori endoteliali nelle patologie cardiovascolari e in particolare nella cardiopatia ischemica.

In 200 pazienti con stenosi delle coronarie sono stati misurati diversi fattori di crescita così come il numero di progenitori comuni ematopoietici ed endoteliali. I risultati indicano che il numero di progenitori endoteliali, valutati con tecniche di biologia cellulare, aumenta in modo proporzionale alla gravità della malattia coronarica. Sono stati identificati, inoltre, alcuni fattori di crescita endoteliali, anch'essi correlati con la malattia coronarica.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Milano CheckUp

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti