Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Fumo

Se non smetti ecco cosa rischi

di
Pubblicato il: 30-05-2007

Diabete cataratta e problemi neurologici ecco i rischi di chi si ostina a fumare.

Sanihelp.it - Abbiamo visto come anche dopo otto ore compaiono i primi benefici dello smettere di fumare. Anche se non riesce (o meglio vuole) dire di no possiamo notare nel tempo delle differenze.

Il problema è che sono tutte negative. Per esempio si può riscontrare una netta diminuzione delle funzionalità del cervello. Uno studio Olandese pubblicato sull’American Journal of Epidemiology spiega che i risultati dei test su memoria, attenzione e capacità di concentrazione per i fumatori erano del 20% più bassi della media.

Un’altra grave complicazione di chi ha il vizio di fumare è l’aumento del rischio di sviluppare il diabete. Questa malattia, por avendo una base genetica, è causata anche da fattori di rischio associati allo stile di vita, tra cui la dieta e la tendenza all’obesità e, secondo secondo un recente studio condotto nell’Università di Harvard anche il fumo di sigarette.
Il fumo infatti diminuisce i livelli di insulina a digiuno e causa un aumento transitorio degli zuccheri nel sangue.

Con il passare degli anni si può manifestare la cataratta. Una malattia che compare appunto con la vecchiaia ma che, studio di Harvard alla mano, è più facile si manifesti nei fumatori con una percentuale che va dal 60 al 100%.
Secondo lo stesso studio, il fumo sarebbe responsabile di almeno il 20% delle cataratte.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Lega italiana per la lotta contro i tumori

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti