Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Neuropatie: diagnosi precoci con la biopsia della pelle

di
Pubblicato il: 12-06-2007
Sanihelp.it - Grazie alla biopsia della pelle è possibile individuare precocemente molte neuropatie degli arti, che secondo una ricerca condotta da Giuseppe Lauria dell’Istituto Besta e pubblicata sul British Medical Journal di giugno, affliggono il 2% della popolazione (ma la percentuale sale al 17% nelle persone che presentano fattori di rischio, come il diabete). 

Questa nuova tecnica diagnostica è in fase di sperimentazione, con risultati positivi, alla Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano, e si tratta della tecnica più sicura, indolore e meno costosa tra quelle utilizzate per la valutazione dei danni alle piccole fibre nervose. L'operazione avviene in anestesia locale ed è effettuata attraverso il punch, un ago di 3 millimetri di diametro che consente l’asportazione di una ridottissima porzione di pelle. 

Le ricerche dell’Istituto Besta hanno rilevato che questa tecnica funziona efficacemente nel 93% dei casi e può individuare le neuropatie molto più precocemente rispetto ai tradizionali test. 

Diversamente dalle tecniche precedenti, invasive, rischiose e dolorose, il prelievo di pelle consente di analizzare i nervi a seconda della loro funzione. Inoltre, nei pazienti affetti da neuropatie più gravi, la biopsia della pelle permette di individuare anomalie dei nervi, cioè quando gli assoni sono privi di mielina, la guaina protettiva. Questi ultimi sono anche coinvolti in altre patologie più complesse, come la sindrome di Guillain-Barrè, una grave malattia che può portare alla completa paralisi e a difficoltà cardiaco-respiratorie. Inoltre si è verificato che i pazienti affetti da diabete e HIV manifestano rigonfiamenti delle fibre nervose della pelle che precedono e predicono la loro degenerazione.

In assenza di disturbi del metabolismo (come iperlipidemia, reazioni immunitarie, come la celiachia) è complicato rilevare la neuropatia, che si può manifestare con dolore o bruciore ai piedi, specialmente di notte. In alcuni pazienti è addirittura sufficiente il contatto con acqua calda o fredda per suscitare dolore e nella maggioranza dei casi si rileva stanchezza nelle gambe, crampi e affaticamento immotivato.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti