Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il decalogo del grande caldo

Caldo: 10 consigli per vivere meglio

di
Pubblicato il: 26-06-2007

Come sopravvivere al grande caldo? Ecco 10 regole per non lasciarsi soffocare dall'afa e vivere al meglio i primi segnali d'estate.

Sanihelp.it - Con l’aiuto del Ministero della salute, Sanihelp.it ha raccolto una serie di regole molto utili per sopravvivere alle giornate sahariane che periodicamente ci faranno compagnia quest'estate.
Sono 10 semplici regole di comportamento che spaziano dall’alimentazione alla conservazione dei farmaci, dal condizionamento del clima all’abbigliamento.

  1. Evitare l’esposizione all’aria aperta nelle ore più calde
    La fascia oraria in questione è quella compresa tra le 12:00 e le 18:00. Nelle giornate in cui viene previsto un rischio elevato  ai bambini molto piccoli e agli anziani è sconsigliato l’accesso ai parchi e alle aree verdi.
     
  2. Migliorare il clima dell'ambiente domestico e di lavoro
    Una misura facilmente adottabile in casa è l'ombreggiamento delle finestre esposte al sole mediante tende o mediante oscuranti esterni regolabili (persiane, veneziane ecc.).
    Utilizzare il condizionatore ma con giudizio: evitare, comunque, continui passaggi dagli ambienti caldi a quelli più freschi, soprattutto se si soffre di una malattia respiratoria.
    I ventilatori invece possono essere pericolosi perché aumentano la sudorazione e facilitano la disidratazione. Quando la temperatura interna supera i 32°C l’uso del ventilatore è nocivo.
     
  3. Bere molti liquidi e mangiare molta frutta
    Bere almeno due litri di acqua al giorno e mangiare molta frutta fresca che contiene fino al 90% di acqua. Gli anziani devono bere anche se non se ne sentono il bisogno, privilegiando l’acqua del rubinetto che ha le caratteristiche chimico-fisiche ideali per reintegrare in modo adeguato gli elettroliti persi con il sudore.
     
  4. Fare un'alimentazione leggera e conservare correttamente gli alimenti
    Evitare i pasti abbondanti, preferendo quattro, cinque piccoli pasti durante la giornata, ricchi soprattutto di verdura e frutta fresca, evitando cibi pesanti e ipercalorici come fritti e carni grasse. Attenzione alla conservazione dei cibi che con il caldo è a rischio.
  5. Indossare un abbigliamento leggero e proteggersi dai raggi solari
    I vestiti devono essere leggeri e comodi, di cotone, lino o fibre naturali. Devono essere evitati quelli in fibre sintetiche, che ostacolano la traspirazione e possono causare pririto, soprattutto alle persone allergiche.
     
  6. Usare bene il condizionatore dell’auto
    Se l’automobile è dotata di un impianto di climatizzazione, regolare la temperatura su valori di circa 5 gradi inferiori alla temperatura esterna. Evitare di orientare le bocchette della climatizzazione direttamente sui passeggeri.
     
  7. Ipertesi e cardiopatici: evitare di alzarsi in modo brusco
    Le persone ipertese e cardiopatiche, soprattutto se anziane, sono particolarmente suscettibili agli effetti negativi del caldo e possono manifestare episodi di diminuzione della pressione arteriosa nel passare dalla posizione sdraiata alla posizione eretta. 
  8. Attenzione ai farmaci che si assumono in caso di malattie cardiovascolari
    Ricordarsi che il caldo può potenziare l’effetto di molti farmaci utilizzati per la cura dell’ipertensione arteriosa e di molte malattie cardiovascolari. Durante la stagione calda è opportuno, quindi, effettuare un controllo più assiduo della pressione e richiedere il parere del medico curante per eventuali aggiustamenti della terapia. 
  9. Attenzione ai cambiamenti di abitudine e di attività degli anziani
    La riduzione di alcune attività quotidiane, come: spostarsi in casa, vestirsi, mangiare, andare regolarmente in bagno, lavarsi, possono significare un peggioramento dello stato di salute dell’anziano ed è consigliabile per questo contattare il medico curante.
     
  10. Conservare correttamente i farmaci
    In condizioni di temperature ambientali molto elevate particolare attenzione deve essere posta alla corretta conservazione domestica dei farmaci. Leggere attentamente le modalità di conservazione riportate sulle confezioni dei farmaci.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ministero della salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti