Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Vaccino prepandemico: da Genova prime conferme

di
Pubblicato il: 27-06-2007
Sanihelp.it - Anche in Italia potrebbe essere presto disponibile il vaccino pre-pandemico, in grado di aiutare nel controllo degli effetti della pandemia aviaria, il cui arrivo è temuto da tempo. 
La notizia arriva dal congresso «Il vaccino influenzale adiuvato con MF59: dieci anni di esperienza», svoltosi ieri a Genova.
L’approvazione del vaccino da parte dell’Agenzia Regolatoria Europea (EMEA) aprirà un nuovo scenario per i Piani Nazionali di Preparazione alla Pandemia, fornendo un mezzo di prevenzione dalle grandi potenzialità. Il vaccino pre-pandemico è infatti in grado di fornire una buona protezione dai virus della famiglia H5.

L’uso esteso di tale vaccino potrebbe ridurre l’impatto della pandemia e limitare il numero delle persone che si ammalano.
L’impatto della pandemia potrebbe avere ripercussioni molto pesanti sia in termini sanitari che sul profilo economico: quanto più il loro numero potrà essere ridotto, tanto più contenute saranno le conseguenze dell’impatto pandemico sul piano sanitario, sociale ed economico. Le aziende, infatti, potranno fornire le prime dosi di vaccino pandemico solo dopo 4-5 mesi dalla comparsa e identificazione del virus influenzale pandemico, che in questo periodo potrebbe diffondersi rapidamente.

«Il vaccino pre-pandemico, adiuvato con MF59, deriva dal virus H5N1 - ha spiegato Roberto Gasparini del Dipartimento Scienze della Salute, Università di Genova, Direttore del Centro di Ricerca sull’influenza e le altre infezioni virali (CIRI-IV), nel corso della conferenza stampa del congresso - e fornisce una buona protezione anche verso altri virus della stessa famiglia. Questa capacità di proteggere da genotipi virali diversi potrebbe attenuare gli effetti dell’influenza pandemica e permettere di controllare meglio la conseguente emergenza sanitaria».

La parola, a questo punto, passa all'Oms. «Attualmente - ha chiarito Pietro Crovari, Coordinatore del Comitato Scientifico Influenza e Pandemie del Centro Controllo Malattie del Ministero della Salute - siamo in attesa che l’Organizzazione Mondiale della Sanità fornisca indicazioni sull’inserimento del vaccino pre-pandemico nei Piani di Emergenza Pandemica Nazionali. Una cosa è indubbia: per la prima volta abbiamo forse a disposizione uno strumento preventivo che potrebbe essere utilizzato in tempi brevi per proteggere la popolazione, con evidenti benefici in termini di gestione dell’emergenza».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti