Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tutto sul melone

di
Pubblicato il: 02-07-2007

Colorato, dolce, succoso... il melone è il protagonista della tavola estiva. Ma qual è la sua storia?

Sanihelp.it - Estate, caldo, vacanze. Quale piatto più apprezzato dell’intramontabile prosciutto e melone?
Cerchiamo di conoscere più da vicino questo frutto tanto amato. Anche il melone, come l’anguria, appartiene alla famiglia delle cucurbitacee.
Originario dell’Asia centro occidentale o dell’Africa, è statp introdotto nel nostro Paese all’inizio dell’era Cristiana, come testimoniano alcuni dipinti ad Ercolano.
In Europa, invece, si diffuse più tardi: fu Carlo VIII ad introdurlo in Francia, e nel XV secolo arrivò anche in Svezia.
In Italia i meloni oggi coltivati sono i retati, caratterizzati dalla buccia retata color paglierino.
In genere presentano delle solcature superficiali che marcano la fetta. Ci sono anche i meloni invernali (inodorus), così chiamati per la possibilità di conservarli per lunghi periodi raccogliendoli prima della maturazione. Pesano circa 3 kg ed hanno una forma allungata.
Ne esistono di diversi tipi: gialli (Sicilia, Campania, Brindisino), verdi spagnoli (Tendral); ci sono poi il Piel di Sapo (Sardegna) e l’Honey Dew (di origine americana), dalla polpa bianca e la buccia liscia e chiara che a differenza di quelli gialli non si conservano a lungo.

Il melone si trova sul mercato ormai tutto l’anno. La produzione italiana inizia ad aprile e prosegue fino a settembre-ottobre.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti