Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Erboristeria e farmacia i canali preferiti dagli italiani

di
Pubblicato il: 13-07-2007
Sanihelp.it - Industria cosmetica italiana in crescita: è quanto emerge dall’indagine congiunturale presentata ieri dal Centro Studi e Cultura d’Impresa di Unipro, l’Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche. Le rilevazioni dei dati preconsuntivi del primo semestre 2007 e le previsioni per la seconda parte dell’anno attestano un fatturato globale in aumento del 3% rispetto all’anno precedente, per un valore prossimo a 8.300 milioni di euro.

Tra i canali di vendita, l’erboristeria e la farmacia registrano le dinamiche di sviluppo più significative, a dimostrazione di un crescente interesse dei consumatori verso prodotti cosmetici naturali e biologici. In particolare, l’erboristeria è cresciuta del 6,5% nel primo semestre, con la previsione di un ulteriore aumento del 6% per il secondo semestre 2007. Si contano attualmente circa 5.000 punti vendita, tra erboristerie e farmacie con spazi dedicati a questi prodotti. 

Con riferimento alla farmacia, i dati congiunturali di Unipro dimostrano l’infondatezza dei timori legati alle recenti disposizioni sulle liberalizzazioni: con un incremento pari al 9,5% nel primo semestre, sostenuto dalla previsione di un successivo aumento pari al 9% nella seconda parte dell’anno, il canale fa registrare i trend di crescita tra i più alti degli ultimi 5 anni. Con una quota di mercato del 14,1% la vendita in farmacia è un fenomeno in crescita nel panorama cosmetico.

Si segnala, inoltre, una ripresa delle vendite nel canale dell’acconciatura professionale, con un incremento dell’1,5% nel primo semestre e una previsione di 1,2% nel secondo. Crescita più rallentata per i prodotti venduti nei saloni estetici e per la grande distribuzione. Nel canale della GDO si registrano andamenti disomogenei sui singoli prodotti: bagnoschiuma, shampoo e saponi sono cresciuti in misura inferiore rispetto a creme per mani e corpo e i dentali. Si tratta quindi di una revisione delle tipologie di offerte e non di crisi del canale, che totalizza da solo ben il 41% del totale delle vendite. 

Il canale profumeria, che copre il 26% dei consumi cosmetici, conferma nel 2007 i trend di crescita degli ultimi esercizi. Il primo semestre si chiude infatti con una crescita dell’1,8%, mentre per il secondo semestre è atteso un tasso di sviluppo del 2,3%.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Unipro

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti