Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Melanoma, arriva dall'Italia la terapia su misura

di
Pubblicato il: 22-08-2007
Sanihelp.it - È l'estate il periodo più a rischio per lo sviluppo del melanoma, il peggiore tumore maligno della pelle. Tra le cause dell’incremento di incidenza, stimato in 7.000 nuovi casi e 1.500 morti l’anno, c'è infatti l’esposizione alle radiazioni ultraviolette meno schermate dall’atmosfera. 
Una nuova speranza arriva però dalle nuove terapie su misura basate su analisi dei tessuti malati, messe a punto da un gruppo di ricercatori dell’Istituto di chimica biomolecolare (Icb) del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Sassari, coordinato da Giuseppe Palmieri.
La complessità dei meccanismi molecolari legati all’insorgenza della malattia è la causa di una inefficace risposta terapeutica ai farmaci attualmente impiegati nella pratica clinica.
«Il melanoma è un tumore altamente eterogeneo dal punto di vista molecolare - spiega Palmieri - I melanociti, che sono le cellule normali, possono infatti trasformarsi in cellule neoplastiche di melanoma seguendo diverse vie metaboliche e attraverso differenti alterazioni molecolari. Pertanto, una terapia antineoplastica aspecifica, per esempio, ha sempre prodotto risultati limitati». 

Mediante la caratterizzazione molecolare, cioè analisi molecolari effettuate su ciascun tessuto tumorale, è invece possibile, come chiarisce Palmieri, «suddividere i pazienti con melanoma in sottogruppi più propriamente correlati alla biologia della malattia, ciascuno dei quali potrà così essere sottoposto al trattamento più adeguato per il suo tipo di alterazione». 
Questa metodologia potrà essere applicata anche ai cosiddetti soggetti a rischio, in modo da poter controllare quella che il ricercatore definisce una vera emergenza sanitaria e sociale. Le conclusioni dello studio, pubblicate come research letter sulla prestigiosa rivista internazionale Journal of Clinical Oncology, confermano che in oncologia non può esservi una terapia uguale per tutti e che bisogna rendere più omogenei i sottogruppi di pazienti da trattare.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Cnr

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti