Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Per rughe e pelle invecchiata, un lifting veloce e sicuro

di
Pubblicato il: 22-08-2007
Sanihelp.it - L’eccellenza italiana sbarca in Brasile: Alessandro Gennai, chirurgo di Bologna, parteciperà alla settima edizione del Vemi, convegno della società di chirurgia endoscopica (International Course in Videoendoscopy in Plastic Surgery and Minimally Invasive Procedure), che si svolgerà in Brasile dal 23 al 26 agosto. Durante il congresso Gennai eseguirà una dimostrazione dei vantaggi del lifting endoscopico rispetto a quello tradizionale, operando in diretta una paziente brasiliana. 

Questa tecnica permette di ottenere ottimi risultati con la minima invasività, evitando l’aspetto tirato per eccessiva trazione cutanea, cicatrici visibili e visi vuoti, senza volumi. Attualmente in Italia i chirurghi in grado di praticare questo tipo di lifting si contano sulle dita di una mano, essendo necessario un altissimo livello di tecnica: infatti per operare non si guarda direttamente il paziente, ma un monitor. 

Vengono eseguite sulla sommità della fronte 4 o 5 incisioni di un centimetro e mezzo, che non lasciano cicatrici. Da qui, viene introdotta una telecamera di 4 millimetri di diametro, che riproduce su un monitor la visione di quanto accade sotto la pelle, consentendo così di riposizionare, con l’ausilio di microstrumenti, la struttura anatomica dei tessuti con maggiore precisione. I tessuti vengono riposizionati lasciando inalterate le caratteristiche del viso, grazie all’innesto di tessuto adiposo precedentemente prelevato da altre parti del corpo. 

Il prezzo di questo intervento è simile a quello tradizionale. Dopo l'intervento seguono 24 ore di ricovero e una quindicina di giorni di recupero post-operatorio. Tempi decisamente ridotti rispetto al lifting tradizionale, che richiede una settimana di ricovero e un paio di mesi di recupero.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Eo Ipso

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti