Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

In Italia continuano a mancare infermieri

di
Pubblicato il: 28-08-2007
Sanihelp.it - L'Italia è il primo Paese occidentale per numero di medici per abitante, ma è anche il penultimo Paese dell’Unione Europea in rapporto al numero di infermieri per abitante. Lo ha dichiarato la presidente della Federazione nazionale dei Collegi degli Infermieri (Ipasvi) Annalisa Silvestro denunciando una cronica carenza di infermieri in Italia.

«Secondo i dati dell’Ocse, spiega la presidente Silvestro» nel nostro Paese ci sono almeno 98.870 infermieri in meno rispetto a quelli di cui ci sarebbe bisogno. Un dato che scende, sebbene di poco, a 61.117 in meno, se prendiamo in considerazione solo quelli che sono dipendenti presso le Aziende del servizio sanitario nazionale».

E negli ultimi tempi, sempre secondo l'ipavsi, il fenomeno si è particolarmente accentuato. «Nonostante ci siano sempre più giovani che intraprendono il percorso formativo, uno dei problemi principali è dato dal fatto che l'80% del personale infermieristico è donna. Capita dunque sempre più spesso che, per ragioni personali e familiari, queste siano sempre meno presenti a lavoro, fino talvolta a lasciarlo definitivamente. Se poi, durante il periodo estivo, aggiungiamo le ferie, che spettano, da contratto, per non meno di 15 giorni, ecco che la situazione diventa drammatica».

Per superare il problema, secondo la dottoressa Silvestro, servono politiche serie e strutturali, oltre che un apporto sempre maggiore dai giovani.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AIOM

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti