Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tromboprofilassi più facile e sicura con un nuovo farmaco

di
Pubblicato il: 17-09-2007
Sanihelp.it - Un nuovo trattamento per ridurre il rischio di complicazioni tromboemboliche venose in seguito a interventi chirurgici di sostituzione totale dell’anca. L'efficacia di Dabigratan etexilato, un inibitore diretto della trombina da somministrarsi per via orale, è stata dimostrata dallo studio RE-NOVATE, pubblicato sull'ultimo numero di Lancet.
Dai risultati è emerso che il farmaco, prodotto da Boehringer Ingelheim, se assunto una volta al giorno per una media di 33 giorni, è altrettanto efficace dell’enoxaparina per via sottocutanea, e mantiene altresì lo stesso profilo di sicurezza. 

«Data l’attuale tendenza a ricoveri ospedalieri sempre più brevi in seguito a interventi di artroprotesi totale e alla maggior durata della tromboprofilassi, diventa sempre più importante poter disporre di trattamenti anticoagulanti che siano sicuri e di facile utilizzo in contesti ambulatoriali - ha commentato Bengt Eriksson, coordinatore dello studio, del dipartimento di Chirurgia Ortopedica dell’Ospedale del Centro Universitario Sahlgrenska/ Östra di Göteborg, in Svezia - In base a quanto emerso dallo studio clinico RE-NOVATE a livello di efficacia e sicurezza, possiamo affermare che dabigatran etexilato somministrato per via orale costituisce una valida alternativa rispetto ad altre tromboprofilassi attualmente in uso per prevenire le complicazioni tromboemboliche venose nei pazienti sottoposti a interventi di sostituzione dell’anca».

La tromboprofilassi condotta con l’innovativo anticoagulante orale sposta dunque il peso della profilassi dall’ambito nosocomiale a quello ambulatoriale e fa sorgere l’esigenza di profilassi anticoagulanti sicure e di facile somministrazione nei pazienti esterni.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti