Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Le conserve salate

di
Pubblicato il: 18-09-2007

Cipolline, cetrioli, carciofi... sono tantissime le verdure che si possono trasformare in gustose conserve sotto sale, sott'olio o sott'aceto. Con poche semplici mosse.

Sanihelp.it - Le conserve di verdura possono essere preparate in tre modi: sott'olio, sotto sale o sott'aceto. Nel primo caso, le verdure fresche, lavate e tagliate, vengono riposte nel vasetto dopo essere state scottate nell’aceto, e quindi coperte completamente con olio extravergine d’oliva.
Scegliete verdure fresche, non mature e lavatele accuratamente. Fate attenzione a non lasciare spazi vuoti e coprite il tutto con l'olio. È importante accertarsi sempre che l'olio copra interamente la conserva: una volta aperta, dopo averne consumata una parte, è possibile eventualmente aggiungerne altro. 

Per quanto riguarda la conserva sotto sale, le verdure lavate e tagliate vanno disposte a strati, coperti uno a uno di sale grosso da cucina, calcolato in ragione di 500 grammi per ogni chilo e mezzo di verdura. 

Le conserve sott'aceto, invece, prevedono la cottura delle verdure in aceto bianco di buona qualità. Una volta cotte e raffreddate, basta asciugarle, riporle nel barattolo e ricoprirle completamente con l’aceto. Dopo averli chiusi ermeticamente, i barattoli vanno sterilizzati (se non è stato fatto in precedenza) e conservati in un luogo fresco, asciutto e ben aerato.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti