Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Settimana dedicata alla prevenzione della Spina Bifida

di
Pubblicato il: 01-10-2007
Sanihelp.it - Una patologia inguaribile come la Spina Bifida – che in Italia, ogni anno, colpisce un feto su 1300 – si può prevenire: è infatti sufficiente che la futura mamma segua un’alimentazione equilibrata e assuma, nel periodo peri-concezionale e per tutto il primo trimestre di gravidanza, un apporto corretto di Acido Folico, la vitamina del gruppo B che riduce l’incidenza della patologia dal 75 al 90%.

Purtroppo, nel nostro Paese solo il 10% delle donne che programmano una gravidanza sa di dover tutelare la salute del proprio piccolo dalla Spina Bifida e dagli altri difetti del tubo neurale: è così che anche quest’anno GASBI – Genitori Associati Spina Bifida Italia – promuove la Settimana Nazionale per la Prevenzione della Spina Bifida, ormai giunta alla sua quarta edizione (1°-7 Ottobre 2007). A livello nazionale, il programma della Settimana prevede importanti novità: il lancio di due progetti di ricerca, quello sul costo sociale ed economico della Spina Bifida in Italia, e quello relativo all’attivazione di un Laboratorio di consulenza genetica per i Difetti del Tubo Neurale e la validazione clinica di un test predittivo.

Inoltre, durante la Settimana prenderà il via la campagna di comunicazione Noi ci siamo, che inviterà tutte le persone affette da Spina Bifida e i loro familiari a segnalare le esigenze a cui società e istituzioni non sono in grado di rispondere. Per partecipare sarà sufficiente compilare il questionario disponibile sul portale www.spinabifidaitalia.it.

Lo stesso portale è a disposizione di chi volesse avere maggiori informazioni sulla patologia e sulla sua prevenzione. Si può telefonare anche al numero verde 800.718.738.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
GASBI Onlus - Genitori Associati Spina Bifida Italia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti