Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Una spa in casa tua

di
Pubblicato il: 09-10-2007

Bastano una vasca, un pò di musica e i giusti complementi naturali per trasformare il bagno in un momento di benessere. Se poi c'è l'idromassaggio...

Sanihelp.it - Rilassarsi in una beauty spa, si sa, è un vero piacere. Non sempre, però, è possibile concederselo: vuoi per mancanza di tempo, vuoi per i costi spesso proibitivi, spesso il progetto di una pausa rigenerante rimane sospeso per aria. Ma perché rinunciare ad un sogno tanto piacevole? In realtà basta qualche mossa sapiente per costruirsi una spa in casa, trasformando il momento del bagno in un vero e proprio rito. Con tutti i vantaggi in termini di comodità, privacy e risparmio. 

Per cominciare, bisogna procurarsi gli accessori necessari:
• termometro per misurare la temperatura dell'acqua
•• una doccia con getto regolabile
• una spazzola di setole naturali
• una spugna naturale
• sale marino integrale
• erbe aromatiche e oli essenziali a scelta (in erboristeria)
• Stereo e cd con musica rilassante
• Piccole candele aromatizzate 

Una volta preparato tutto l’occorrente, si può dare il via al momento spa. Ricorda che la prima regola per goderne al massimo i benefici è quella di ricreare un ambiente favorevole al relax: telefoni e citofoni staccati, luci soffuse, niente orologio e niente pensieri stressanti. Lascia tutto fuori dalla porta del bagno e riempi la vasca con acqua calda, fiori freschi profumati e oli essenziali, secondo i consigli dell’aromaterapia. Mentre l’acqua scende, accendi le candele e lo stereo con musica rilassante, a basso volume. Quando la vasca è piena, controlla con il termometro che la temperatura dell’acqua non superi i 32 gradi (per proteggere i capillari) e poi immergiti, lasciandoti cullare dal calore e dal profumo. Puoi stare a mollo tutto il tempo che desideri: nella tua spa personale non ci sono orari! 
Se poi possiedi anche una vasca idromassaggio, puoi rendere l’esperienza ancora più utile ed efficace, a condizione di utilizzarlo nel modo corretto. La prima regola è quella di non superare i 20 minuti, e le tre volte a settimana. non più di venti minuti e praticarlo solamente 2-3 volte alla settimana. Prima di sottoporti ai getti d’acqua, prepara la pelle con uno scrub specifico, insistendo sui punti dove è più ruvida, come gomiti, talloni e ginocchia. In questo modo aiuterai le cellule a rigenerarsi, e la circolazione ne trarrà giovamento.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti