Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Se il cuore dà i numeri: ascoltiamolo

di
Pubblicato il: 11-10-2007
Sanihelp.it - I numeri portano con se tanti significati. Numeri fortunati, numeri importanti, li usiamo per deinfire il tempo e per quantificare le cose.

GFK Eurisko ha lanciato un indagine per scoprire quali sono i numeri del nostro cuore. Perchè leggendo i numeri si possono scoprire tante cose salla nostra salute e sul nostro approccio alla salute.

Per esempio il 68% degli italiani non conosce il proprio valore di colesterolo, il 50% sa di averlo alto ma non sa quanto è e il 33% non conosce gli effetti dell'ipercolesterolemia.

«Abbiamo fatto passi avanti ma la strada è ancora lunga – ha spiegato il professor Alberto Margonato del San Raffaele di Milano – tante persone sottovalutano i rischi dovuti al colesterolo.
Il problema è che il colesterolo è un nemico silente. Una persona può avere 500 di LDL e stare bene ma il suo rischio cardiovascolare è altissimo»

Attraverso le nuove linee guida internazionali sono stati diminuiti i livelli di colesterolo da raggiungere a seconda dei fattori di rischio. Per esempio una persona a basso rischio può mantenere dei livelli pari a 120, una persona a medio rischio deve stare sui 100 mentre una persona ad alto rischio deve stare dsui 70.

Tutto questo si raggiunge con alimentazione, attività fisica e una terapia a base di statine.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti