Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tutti i cambiamenti e i sintomi

Un corpo che cambia

di
Pubblicato il: 12-10-2007

Ti senti stravolta, ma felice. Non ti riconosci più, ti vedi diversa, cambiata, più bella ma anche più arrotondata. Benvenuta nel pianeta gravidanza.

Un corpo che cambia © SXC Sanihelp.it - Seno: In vista dell’allattamento i cambiamenti cominciano presto. L’aureola del capezzolo tende a scurirsi, i vasi sanguigni diventano più visibili e il seno ti sembrerà più tenero e pesante. Parecchie donne notano un incremento nella misura del reggiseno già all’inizio della gravidanza. 

Stanchezza: Durante le prime 8 – 10 settimane quasi tutte le donne lamentano profonda stanchezza e sonnolenza. A determinarle, i grandi cambiamenti metabolici che il corpo compie per consentire la crescita del bambino. A partire dal secondo trimestre l'affaticamento e la sonnolenza diminuiscono. 

Nausea: La nausea è un sintomo comune in gravidanza. È più forte al mattino e può essere accompagnato dal vomito. Sia la stanchezza che lo stomaco vuoto contribuiscono a produrre la nausea. Pasti piccoli e frequenti di cibi dolci (biscotti, crackers etc) possono essere efficaci nel ridurre il disturbo. 

Aumento della frequenza urinaria: La crescita dell’utero comprime la base della vescica provocando una sensazione di pienezza e aumento dello stimolo a urinare. 

Aumento dell’addome: La gravidanza può diventare evidente dalla 12° settimana. Fattori importanti sono il peso e l’altezza della donna ed eventuali gravidanze precedenti. L’aumento del volume dell’utero è proporzionale all’età di gestazione e misurando l’altezza dell’utero è possibile valutare la crescita del feto. 

Gengive: In gravidanza le gengive sono più sensibili ed è facile che sanguinino durante il lavaggio dei denti. Dopo il parto tornano solitamente alla normalità. 

Stitichezza: La stitichezza è un sintomo molto comune. Può essere dovuto a una diminuita peristalsi intestinale e alla pressione sul retto da parte del feto. 

Vertigini e sensazione di testa leggera: I sintomi compaiono  quando dalla posizione sdraiata si passa a quella seduta; il movimento fatto velocemente può intensificare la sensazione. È dovuto in parte al ritardo del ritorno del sangue al cuore dovuto all’aumento di pressione esercitato dall’utero sulle vene addominali. 

Gonfiore: specie a carico di piedi e caviglie verso la fine della gravidanza. Il gonfiore (edema) può essere presente in altre parti del corpo dovuto all’accumulo di liquido nei tessuti. 

Sbalzi d’umore: In gravidanza è possibile essere soggette a notevoli cambi d’umore e una insolita sensibilità al mondo circostante e all’ambiente familiare. Crisi di pianto isolate o provocate da episodi insignificanti accompagnano spesso tutta la gravidanza. 

Movimenti fetali: La percezione dei movimenti fetali, da parte della madre, comincia tra la 16° e la 20° settimana di gestazione e spesso viene descritta come un senso di tremore nell’addome.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
4 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti