Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Salsomaggiore e le sue acque

di
Pubblicato il: 15-10-2007

Dalle acque salsobromoiodiche un concentrato di virtù benefiche adatte a tutti: uomini, donne, bambini e sportivi. E non solo per la salute...

Sanihelp.it - Le acque termali di Salsomaggiore sono acque salsobromoiodiche che risalgono a milioni di anni fa. Per molti secoli vennero utilizzate sia dai Celti che dai Romani per estrarne il prezioso sale da cucina.
Solo nel 1839, grazie all'intuizione del medico condotto Lorenzo Berzieri, si scoprono le valenze curative di queste acque rare che registrano, all'origine, una densità di sali minerali cinque volte superiore a quella del Mar Mediterraneo.
La concessione all'uso delle acque minerali da parte della duchessa Maria Luigia d'Austria (1847) segna l'inizio della storia della stazione termale.
Le acque salsobromoiodiche sono acque termali ipertoniche, fredde e sono estratte da pozzi profondi 800-1200 metri ad una temperatura di circa 16°C. e ad una densità di 16°Baumé (150 grammi di sali per litro).
Tali acque termali contengono elevate percentuali di cloruro di sodio, iodio e bromo, ma anche di molti altri elementi che ne ampliano notevolmente gli effetti terapeutici.
Per la presenza di sali ferrosi che si ossidano a contatto con l'aria, assumono una tipica colorazione rossiccia.
Dall'antica acqua marina, le Terme di Salsomaggiore ricavano, per concentrazione, un prodotto esclusivo: l'Acqua Madre, un'acqua termale che viene utilizzata soprattutto per le cure inalatorie, le irrigazioni nasali e vaginali, grazie alla forte riduzione del cloruro di sodio.
Dagli stessi pozzi da cui provengono le acque termali si estrae il fango, un prodotto ricchissimo di sostanze minerali che miscelato ad argilla della zona e lasciato maturare per due anni nelle acque termali, viene poi utilizzato per le applicazioni curative.
Ma Salsomaggiore Terme, a soli 32 km da Parma, non è solo salute: è anche una città caratterizzata da un inconfondibile stile Liberty, di cui le Terme Berzieri sono un esempio unico e spettacolare. Il palazzo termale (1923), opera dell'architetto Ugo Giusti e del decoratore e ceramista Galileo Chini racchiude in sé simbologie molteplici che attingono alle filosofie d'Oriente e d'Occidente, motivi che rimandano ad architetture assirobabilonesi e bizantinismi rivisti alla maniera di Klimt e della secessione viennese. La città termale è ricca di impianti sportivi, quali lo stadio, il Palasport, il Bocciodromo, le piscine all'aperto e la piscina termale coperta, i campi da tennis e il Golf a 18 buche, a pochi chilometri dal centro. Tutto per un soggiorno all’insegna del benessere


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti