Le parole pi cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ospedali amici delle donne: i bollini rosa di O.N.Da

di
Pubblicato il: 19-10-2007
Sanihelp.it - Una guida Michelin della salute, per segnalare agli italiani gli ospedali che dedicano maggiore attenzione alle donne. L'iniziativa arriva dall'Osservatorio nazionale sulla salute della donna, meglio noto come O.N.Da, e prevede l'assegnazione di singolari bollini rosa a tutti quegli ospedali che mostrano di essere women friendly, cioè a misura di donna, riconoscendo i meriti di chi
maggiormente si dedica allo studio e alla cura delle patologie femminili, nonché all’assistenza delle donne ricoverate, ma anche a chi affida alla gestione femminile settori crescenti di attività. 

In particolare, l’attribuzione di un bollino rosa riconosce la presenza di almeno un reparto di ostetricia e ginecologia o di un reparto che curi una specifica patologia con forte orientamento femminile. L’attribuzione di due bollini rosa è prevista invece per le strutture ospedaliere che oltre ai requisiti precedenti abbiano in atto programmi di ricerca specifici su patologie femminili e nei cui
Comitati etici vi siano almeno tre donne. L’attribuzione di tre bollini rosa è invece prevista per gli ospedali con le caratteristiche
sopra descritte, che riservino particolare attenzione alle esigenze delle donne di diverse etnie, che prevedano donne in posizioni apicali, personale di assistenza prevalentemente femminile e che sotto il profilo architettonico sottolineino la centralità della paziente.
«Con questa iniziativa - ha spiegato Francesca Merzagora, Presidente e fondatrice di O.N.Da - intendiamo attirare l’attenzione sul problema delle donne ricoverate in ospedale, sulle loro necessità di cure specifiche e sulle difficoltà che derivano dal forzato distacco dalla famiglia». 

I prestigiosi riconoscimenti sono stati assegnati ieri, a Roma, a palazzo Madama.  Tre bollini, il massimo, a 19 ospedali: Istituto Nazionale dei Tumori Fondazione I.R.C.S.S. (Milano), GB Morgagni - L. Pierantoni (Forlì), A. O. Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi (Varese), Fatebenefratelli e Macedonio Melloni (Milano), Maria Vittoria (Torino),  A. O. Spedali Civili (Brescia) Azienda Sanitaria ospedaliera, O.I.R.M. - Sant’Anna (Torino), Istituto Europeo di Oncologia (Milano),  A. O. Istituti Ospitalieri (Cremona), Azienda Ospedaliera Universitaria – Policlinico di Modena, Franz Tappeiner Merano, Ente Ospedaliero Ospedali Galliera (Genova), Ospedale Maggiore Policlinico Mangiagalli e Regina Elena Fondazione I.R.C.C..S. (Milano),  Asl 4 Chiavarese (Chiavari),  A. O. Ospedale Niguarda Ca’ Granda (Milano), Azienda Ospedaliera Verona, Azienda Ospedaliera Padova, A. O. Sant’Andrea (Roma) e 
A. O. Universitaria Policlinico Tor Vergata (Roma).

Otto, invece, gli ospedali con due bollini: Fondazione S. Maugeri (Pavia), S. Giovanni Battista (Torino), A. O. Ospedale San Carlo (Milano),  Azienda Ulss 5 Ovest Vicentino– Arzignano (Vicenza), Ospedale Bolognini Seriate, Fondazione I.R.C.S.S. Policlinico San Matteo (Pavia), Villa Sofia Cto (Palermo), A. O. Civico e Benfratelli - G. Di Cristina, M. Ascoli (Palermo).

Diciassette, infine, i nosocomi premiati con un bollino: A. O. a rilevanza nazionale Santi Antonio e Biagio e Cesare Arrigo (Alessandria),  Multimedica Holding S.p.A. (Castellanza), Ospedale di Circolo (Melegnano), Ospedale S. Polo (Monfalcone), Ospedale di Gorizia, Ospedale S. Antonio (Padova), Azienda Ospedaliera Lodi, Ospedale di Vallecamonica (Esine), Ospedale generale Sant’Orsola Fatebenefratelli (Brescia), Ospedale di Vimercate, P.O. Cardinal Massaia (Asti),  A.O. Ospedale Civile Legnano, Zona Territoriale 8 U.O. Ostetricia e ginecologia (Civitanova Marche),  Presidio Ospedaliero di Senigallia ASUR Marche Z.T 4 Principe di Piemonte (Senigallia), Ospedale S. Francesco (Nuoro),  Azienda Ospedaliera Cosenza,  A. O- G. Brotzu (Cagliari). 

 






FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti