Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumori: in Italia si muore meno

di
Pubblicato il: 23-10-2007
Sanihelp.it - Nel corso del IX Congresso Nazionale dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), svoltosi a Palermo, il Ministro ha presentato i principali risultati della lotta al cancro nel nostro paese. E non sono pochi. Riduzione della mortalità per molti dei principali tumori, riduzione dei viaggi della speranza all'estero del 90 per cento in dieci anni, aumento degli screening oncologici al Sud, risorse per la ricerca e per l'ammodernamento degli ospedali.
Questi i risultati principali della lotta al cancro nel nostro Paese, presentati dal ministro della salute, Livia Turco, nel corso del IX Congresso Nazionale dell'Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), svoltosi negli scorsi giorni a Palermo.

«Ogni anno si ricoverano per tumore poco meno di 1 milione e 200 mila italiani - ha spiegato il ministro -  Gli ultimi dati ISTAT mostrano oltre 162.000 decessi per causa tumorale, di cui circa 93.000 tra gli uomini e circa 70.000 fra le donne. Si nota comunque una riduzione complessiva della mortalità che è conseguenza della riduzione della mortalità per molti dei principali tumori, quali ad esempio il tumore del polmone tra gli uomini e della mammella tra le donne ma anche del colon-retto, dello stomaco, della vescica Questa riduzione di mortalità è senza dubbio un successo del nostro sistema sanitario, dei suoi professionisti e del mondo della ricerca».

Per quanto riguarda il numero dei malati che scelgono di curarsi all'estero, Livia Turco ha sottolineato che nel 1995 erano 5.523, mentre dieci anni dopo, nel 2005, sono stati 559, il 90% in meno. «Questo dato, da solo, dimostra la grande qualità della medicina e dell'assistenza oncologica del nostro Paese - ha commentato il ministro - e costituisce una prova inequivocabile del fatto che i primi a dargli fiducia sono proprio gli italiani». 
Il ministro ha poi sottolineato che nessuna valutazione di tipo finanziario può autorizzare chicchessia a non erogare una terapia oncologica ritenuta appropriata sulla base delle linee guida nazionali e internazionali.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ministero della Salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti