Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Parliamo delle reazioni indesiderate al vaccino influenzale

di
Pubblicato il: 21-10-2002

Oltre alle controindicazioni la somministrazione del vaccino antinfluenzale può portare alcune reazioni indesiderate.

Sanihelp.it - Dopo somministrazione di vaccino antinfluenzale, gli effetti collaterali riferiti più frequentemente sono: dolore, eritema e tumefazione nel sito di inoculo (in genere nel muscolo deltoide al braccio).

Nei casi di vaccinazione per la prima volta , si possono accusare stati di malessere generale, febbre, mialgie. Queste condizioni esordiscono in genere entro 6 -12 ore dalla somministrazione della vaccinazione, e possono durare per 1 o 2 giorni.

Nei casi di vaccinazione di richiamo di quella effettuata nell’anno precedente, i sintomi possono comunque insorgere, ma in maniera più sfumata.

Possono insorgere anche reazioni allergiche , talvolta gravi, del tipo ipersensibilità immediata (orticaria, angioedema, asma), soprattutto in persone con ipersensibilità nota alle proteine dell'uovo o ad altri componenti del vaccino.

Dopo l’inoculazione possono anche comparire, seppur raramente, eventi sfavorevoli quali trombocitopenia transitoria, nevralgie, parestesie, disordini neurologici. Per tutti questi casi deve essere tuttavia ancora dimostrata una correlazione causale con la somministrazione di vaccino antinfluenzale.

Fonte: Circolare n. 1 del 1° luglio 2002 – Prevenzione e controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2002/2003 - Ministero della Salute - Direzione Generale della Prevenzione


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti