Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Allarme botulino illegale: come difendersi

di
Pubblicato il: 12-11-2007
Sanihelp.it - Occhi aperti sul Botox perché il mercato dei farmaci con tossina botulinica non autorizzati si sta allargando. Prodotti che costano poco e che finiscono soprattutto nei centri estetici, iniettati da estetiste e parrucchiere.

A lanciare l'allarme è Giulio Basoccu, chirurgo estetico, docente all'Università La Sapienza di Roma. «Prima era solo una voce insistente che girava - spiega - ma oggi l'utilizzo di botulini fuorilegge è una realtà pericolosa . Il botulino autorizzato in Italia è quello denominato Vistabex, della Allergan. Nel mondo adesso si contano almeno altre 5 società che producono questo farmaco; sono negli Stati Uniti, in Germania, in Inghilterra, in Corea, in Cina e nei Paesi dell'Est. Questi farmaci non possono essere utilizzati in Italia. Forse otterranno l'autorizzazione, dopo i controlli e le sperimentazioni singole ma ora sono fuorilegge. Alcuni di questi prodotti costano molto meno e purtroppo, si sa, la merce a buon mercato fa il giro del mondo. E arriva anche da noi».

In Italia è boom senza precedenti per le iniezioni di tossina botulinica per eliminare le rughe sulla fronte, sulle labbra e le zampe di gallina. Nel 2007 si sono contati circa 85 mila trattamenti e l'anno scorso in America lo hanno provato in 4 milioni.

«I botulini non sono tutti uguali – continua il chirurgo – contengono una diversa quantità di tossina, variano per durata e efficacia. Insomma alcuni potrebbero non essere sicuri visto che per quelli prodotti in Cina e in Corea, per esempio, non esistono ad oggi valutazioni cliniche sicure. Il rischio è quello di farsi iniettare una fiala di tossina botulinica senza sapere che è un farmaco importato clandestinamente e del quale non si conoscono le caratteristiche».

La tossina botulinica è un farmaco, e come tutti i farmaci presenta dei rischi di reazioni anafilattiche
«Esistono regole semplici per difendersi dai pericoli del mercato dei botulini fuorilegge e per non correre rischi – conclude Basoccu -  Rivolgersi solo a chirurghi estetici, chiedere informazioni sul liquido che si sta per iniettare, farsi mostrare le fiale e accertarsi che sia un prodotto autorizzato esclusivamente per uso estetico e non adattato. Non fatevi fare le inoculazioni a casa o in altre sedi non appropriate ma solo in uno studio medico. Informatevi sempre sui rischi e avvisate il chirurgo se vi siete sottoposti ad altri trattamenti estetici».
.




FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti