Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Fumo minorile: un gioco a tappe per non cascarci

di
Pubblicato il: 15-11-2007
Sanihelp.it - Parte oggi da Roma nelle scuole italiane il progetto Gioca a non fumare, una campagna itinerante e interattiva che mira a sensibilizzare i ragazzi, i genitori e gli insegnanti sull’importanza della prevenzione del fumo minorile. Tutto avverrà con lo strumento più adatto alle esigenze degli stessi bambini: il gioco, appunto.
Al progetto del Moige-Movimento Italiano Genitori parteciperanno circa 4.500 bambini, 9.000 genitori e 375 insegnanti in una campagna che prevede il coinvolgimento di 15 scuole elementari italiane. 

Il progetto nasce dall’esigenza di centrare l’attenzione sulle conseguenze derivanti dal fumo, in particolare quando si inizia da giovani. L’obiettivo è quello di promuovere presso i minori, i genitori e i docenti, momenti di riflessione sull’importanza della prevenzione del fumo attivo e passivo.

Infatti, secondo un’indagine Istat il 49,9% delle persone inizia a fumare nell’adolescenza e in età giovanile; di questi il 5,1% ha iniziato a meno di 14 anni e il 21,6% tra i 14 e i 15 anni. L’inizio precoce (prima dei 14 anni) infine è più frequente fra gli uomini; il 6% di questi ha iniziato prima dei 14 anni, contro il 3,7% delle donne. È confermato poi che per chi inizia a fumare in età minorile smettere è più difficile e maggiori sono le possibilità di diventare, da adulti, forti fumatori.

Dati confermati anche da una recente un’indagine Swg per Moige, svolta su un campione di 5.000 genitori con figli tra 11 e 17 anni, secondo la quale il 37% dei genitori dice di sapere che il figlio fuma sempre o spesso, Tuttavia, secondo la Swg , c’è un 8% di genitori che non ha parlato mai ai figli dei danni del fumo. Il 60% di questi ha provato a convincere i figli a smettere ma senza successo: testimonianza chiara che smettere è sempre difficile, anche quando l’abitudine è cominciata da poco. 

Nel progetto i bambini si cimenteranno in un percorso simile a quello di un gioco dell’oca, acquisendo importanti informazioni sui danni provocati dal fumo minorile.
Il progetto prevede inoltre una sezione dedicata alla Valutazione d’Impatto Sociale. Verranno elaborati dei questionari, che permetteranno di dare una valutazione dell’iniziativa, destinati sia i bambini che ai docenti e ai presidi delle scuole coinvolte.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Moige-Movimento Italiano Genitori

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti