Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Malattie cardiovascolari: novità in terapia

Stenosi valvolare aortica: il video dell'intervento

di
Pubblicato il: 15-11-2007

Ora disponibile un intervento poco invasivo per gli anziani affetti da stenosi valvolare aortica. Per una migliore qualità della vita.

Sanihelp.it - La stenosi valvolare aortica interessa nella maggior parte dei casi i pazienti anziani. La valvola aortica è una sorta di porta tra il ventricolo sinistro e l'aorta e diventando calcifica, rigida e ristretta non permette un flusso di sangue sufficiente dal cuore al resto del corpo.

I pazienti sviluppano tipicamente mancanza di respiro, insufficienza cardiaca, dolore toracico e a volte episodi prelipotimici o sincopali. L'intervento chirurgico di sostituzione valvolare aortica è molto efficace ma richiede l'apertura del torace e spesso un lungo ricovero; circa un terzo dei pazienti anziani con stenosi valvolare aortica presentano patologie associate che rendono tale intervento troppo rischioso e pertanto ne vengono esclusi.

Nella sostituzione valvolare aortica per via percutanea un catetere a palloncino sul quale è montata una valvola su stent metallico viene portato nella sede della ostruzione valvolare attraverso l'arteria femorale utilizzando una piccola incisione eseguita a livello inguinale; la valvola su stent viene posizionata nella sede desiderata, espansa e fissata mediante la dilatazione del palloncino all'interno della valvola malata. La valvola può altresì essere impiantata attraverso una piccola incisione sul torace e una puntura dell'apice del cuore quando è presente una diffusa malattia delle arterie delle gambe e dell'addome che impedisce il passaggio del catetere sopradescritto sino alla valvola malata.

Il Professor Cribier, direttore della Cardiologia dell'Ospedale di Rouen, ha eseguito il primo impianto percutaneo di una valvola aortica nel 2002. Da allora la valvola Cribier-Edwards è stata testata con successo in Europa ed in Nord America; una altra valvola aortica per impainto percutaneo montata su uno stent auto espandibile (Core Valve) è tuttora in fase di studio negli Stati Uniti

Si presenta una grande opportunità per i pazienti anziani affetti da malattie respiratorie o cardiovascolari finora esclusi dalle liste operatorie che potranno beneficiare di un intervento poco invasivo che potrebbe migliorare molto la loro qualità di vita.
Allo stato attuale tale procedura non chirurgica non può essere considerata sostituiva dell'intervento tradizionale di sostituzione valvolare aortica che per sicurezza ed efficacia rappresenta ancora la modalità di prima scelta. 



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Consulenza del dottor Filippo Scalise, cardiologo interventista

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti