Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'andamento dell'HIV in Italia

di
Pubblicato il: 27-11-2007

Dal 1982, anno del primo caso di AIDS in Italia, fino a dicembre 2006 sono stati notificati 57.531 casi di AIDS; il 62% di questi è deceduto.

Sanihelp.it - Mentre i dati relativi ai casi di AIDS sono nazionali, quelli relativi alle persone HIV positive (cioè infette ma non necessariamente già in fase di AIDS conclamato) si riferiscono ad alcune regioni e provincie che hanno istituito un sistema di sorveglianza, e precisamente: Lazio, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Piemonte, Trento, Bolzano, Liguria, Modena, Sassari e Rimini.

Le infezioni da HIV hanno visto in Italia un picco nel 1987, quando l'infezione era maggiormente diffusa, e poi sono diminuite. Tuttavia il trend in diminuzione si è fermato attorno alla fine degli anni '90: da allora l'andamento dei casi di nuove infezioni appare stabile, se non in aumento in alcune aree.

In questi decenni si sono osservate alcune variazioni dell'epidemia nel nostro paese.

La proporzione di donne è aumentata progressivamente negli anni: il rapporto maschi/femmine che era di 3,6 nel 1985 è passato a 2,4 nel 2005.

Si è osservato inoltre un aumento dell'età mediana al momento della diagnosi di infezione da HIV, che è aumentata da 25,7 anni nel 1985 a 36,4 anni nel 2005, interessando quindi non più principalmente i giovanissimi.

Rispetto all'inizio dell'epidemia c'è stato un cambiamento radicale delle categorie di trasmissione: nel 1985 il 74,5% dei casi era costituito da tossicodipendenti mentre solo il 9.5% lo era nel 2005; nello stesso periodo, i casi che si sono infettati attraverso rapporti sessuali (eterosessuali o omosessuali) sono passati dal 7.9% al 69,0%: al momento attuale la stragrande maggioranza dei casi si infetta attraverso i rapporti sessuali.

Altro fenomeno emergente è l'aumento nel tempo della proporzione di cittadini stranieri tra i casi di infezione da HIV, che è passata dal 11% nel 1992 al 31% nel 2004.

L'estrapolazione dei dati relativi alle nuove diagnosi di infezione da HIV a livello nazionale permette di formulare alcune stime sulle dimensioni del fenomeno: in Italia si verificano circa 3.500 nuovi casi di infezione ogni anno, ed il numero di persone sieropositive viventi si aggira intorno a 100.000-130.000 individui


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Rapporto dottoressa Barbara Suligoi, direttore centro operativo AIDS dell'ISS

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti