Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Psoriasi: progetto da 600.000 euro per finanziare ricerca

di
Pubblicato il: 03-12-2007
Sanihelp.it - La ricerca scientifica per la lotta alla psoriasi va avanti. Per celebrare la Giornata Mondiale sulla Psoriasi, la Wyeth Pharmaceuticals ha messo a punto il progetto Advances in Psoriasis (Progressi sulla Psoriasi) che prevede l’assegnazione di sei borse di studio ciascuna del valore di 100.000 €. I ricercatori che lavorano in Europa, in Medio Oriente e in Africa potranno inviare le loro domande al sito www.advancesinpsoriasis.com. Le sei proposte migliori saranno selezionate da un panel di esperti internazionali e premiate con borse di studio per la ricerca sulla patogenesi infiammatoria della psoriasi e i disordini della pelle correlati al TNF.

Nuovi dati presentati da Whyet mostrano come i pazienti affetti da psoriasi a placche - che colpisce oggi circa 125 milioni di persone, pari al 3% della popolazione mondiale - sottoposti a un regime di somministrazione di 50 mg una volta alla settimana di etanercept per 12 settimane riportano un significativo miglioramento della patologia. Lo studio mostra, inoltre, come quasi due terzi dei pazienti trattati con etanercept per un totale di 24 settimane conseguono lo stato della cute clear o almost clear secondo i parametri della scala Physician Global Assessment (PGA). 

Etanercept è risultato generalmente ben tollerato nel corso del periodo di studio: l’incidenza degli effetti collaterali avversi è risultata paragonabile tra il gruppo trattato con etanercept e il gruppo placebo. I risultati dello studio sono stati presentati a Buenos Aires nel corso del 21° Congresso Mondiale di Dermatologia, organizzato sotto l’egida della Lega Internazionale delle Società di Dermatologia.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti