Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Caviale

Caviale: come sceglierlo, con cosa mangiarlo

di
Pubblicato il: 05-12-2007

Dati la sua ricercatezza e il suo valore, il caviale è un cibo che va scelto, consumato e conservato secondo precise regole. Eccole.

Sanihelp.it - Hai deciso di inserire il caviale nel tuo menu di Natale? Ecco cosa devi sapere su scelta, conservazione e abbinamenti culinari del dono più costoso del mare.

-Il caviale contiene tipicamente il 4-8% di sale, e idealmente dovrebbe raggiungere il mercato senza aggiunte o trattamenti di alcun tipo. Le migliori qualità di caviale saranno quindi quelle con minor sale di conservazione aggiunto: ogni aggiunta del produttore diminuisce il valore del caviale. Controlla l’etichetta al momento di acquistarlo.

-Scegli i prodotti confezionati in vetro, perché sia possibile verificare la qualità del caviale (brillantezza, colore, consistenza), così come la data di scadenza.

-Il caviale si apprezza in purezza, dato il pregio, il costo e il fine aroma, dunque cucinare con il caviale è vivamente sconsigliato e non permette di gustarlo appieno.

-Il caviale andrebbe servito freddo, servito su uno strato di ghiaccio, nella sua scatola, aperta appena prima di degustarlo o in coppe di vetro (in commercio si trovano contenitori appositi da appoggiare su un letto di ghiaccio tritato).

-Non cadere nella tentazione di condirlo con il limone! Ne altera il gusto tipico.

-Per degustarlo andrebbero usati utensili in osso, madreperla, legno o plastica, evitando l'argento e l'acciaio che possono alterare il sapore e il colore del caviale.

-Perfetta l’accoppiata con la vodka o lo champagne, ma solo alla fine, per non inibire la sensibilità del palato durante la degustazione del caviale.

-Il caviale andrebbe consumato il giorno stesso in cui viene aperto; se questo non fosse possibile, ricoprirlo con pellicola e mettilo in frigo ricoprendo il contenitore di ghiaccio.

-Occhio alla conservazione: una temperatura troppo bassa del frigorifero può rovinarlo. E non va assolutamente surgelato!

-Da provare: accompagnato da pane di miglio leggermente tostato e imburrato, limone a spicchi o servito all'uso russo con blinis (crêpes calde) e panna acida o con patate al cartoccio con una noce di burro o con uova alla coque. Altri modi di servire le qualità meno pregiate è accompagnarle con cipolline fresche tritate o uova sode tritate.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti