Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Donne diverse, contraccezione simile

di
Pubblicato il: 11-12-2007

Una recente analisi sul rapporto tra donne e contraccezione emergono profili di donna differenti ma che convergono in tema di contraccezione.

Sanihelp.it - Donne a tutto tondo, complesse e con la costante esigenza dell'affidabilità, anche nella scelta del metodo contraccettivo. Grazie a un'indagine tns healthcare per janssen-cilag intitolata: «uno sguardo in profondità su donne e contraccezione» possiamo tracciare tre profili della donna italiana.

Per ognuno di questi profili esce una fotografia che svela l'intima natura, il percorso di costruzione del sé, il rapporto con gli altri e con il partner, le  aspettative e le esigenze delle donne moderne in tema di contraccezione.

Nei tre differenti identikit di donna che sono emersi il rapporto tra femminilità, sessualità e contraccezione varia in funzione dell’età e delle esperienze o tappe di vita.

Abbiamo così la donna classica, la donna moderna e la donna My way

In tema di contraccezione, il principale focus della ricerca, è emerso che il cerotto contraccettivo sta prendendo sempre più piede. Chi tra loro ne ha sentito parlare, ne è attratta perché, grazie all’applicazione settimanale, si aspetta di essere liberata dalla preoccupazione di dover ricordare quotidianamente l’assunzione di ormoni e per le aspettative di minori effetti collaterali.
Chi già lo usa, pensa che il cerotto liberi dalla dipendenza psicologica che molte donne associano alla contraccezione orale.

Infatti, l'uso del cerotto facilita l'aderenza al trattamento contraccettivo. «A differenza della pillola, dunque – afferma la Professoressa Alessandra Graziottin, Direttore del Centro di Ginecologia e Sessuologia Medica dell'Ospedale San Raffaele Resnati di Milano – il cerotto riduce il rischio di ovulazioni da assunzione non regolare».

Della stessa linea delle professoressa è un recente studio pubblicato su una prestigiosa rivista scientifica, dover prendere una pillola tutti i giorni aumenta la vulnerabilità all'errore. «Al contrario – continua la Prof.ssa Graziottin – il passaggio da un metodo contraccettivo precedente al cerotto aumenta nettamente il punteggio medio di comodità e anche il grado di soddisfazione.8 Grazie al cerotto, dunque, aderenza e persistenza del trattamento si integrano, per ottimizzare efficacia e soddisfazione d'uso».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti