Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Senza ricordi non hai futuro: parte campagna anti-Alzheimer

di
Pubblicato il: 18-12-2007
Sanihelp.it - Dal 7 gennaio 2008 partirà la Campagna di predizione e prevenzione dell’Alzheimer Senza ricordi non hai futuro, promossa da Confartigianato Persone e dall’ANAP, l’Associazione Nazionale Anziani e Pensionati di Confartigianato. 
In tutta Italia, i cittadini potranno rivolgersi alle sedi di Confartigianato per avere informazioni sulla predisposizione a questa grave malattia, sulle forme di assistenza ai malati, sui comportamenti per prevenirla. La Campagna prevede anche il finanziamento dell’attività di ricerca medica su nuovi metodi di prevenzione e cura.

L’Alzheimer colpisce circa 270.000 persone, secondo le stime dell’Istat, e la spesa sostenuta dalle famiglie per assistere ciascun malato ammonta a 53.982 euro all’anno, per un costo sociale totale della malattia pari a 14.596 milioni euro all’anno.
Una vera e propria emergenza soprattutto se si considera le difficoltà dei malati a usufruire dei servizi pubblici di assistenza.

Ciò è anche conseguenza dello sbilanciamento della spesa pubblica sociale. In Italia, infatti, il livello di spesa sociale sul PIL - al netto delle pensioni – è del 12,1%, di 4,3 punti inferiore alla media europea. Inoltre, tra il 1996 e il 2005, la spesa delle Regioni ed Enti Locali per interventi di protezione sociale è cresciuta del 56,5%, a fronte di un aumento del 91% della spesa per gestire gli aspetti burocratici delle stesse Amministrazioni locali.
Risultato: la percentuale degli anziani oltre i 65 anni che utilizzano i servizi domiciliari è pari all’1% della popolazione, rispetto al 5,5% della Gran Bretagna, al 6,5% della Germania e al 10% della Scandinavia.

Confartigianato ha anche rilevato che il 79,1% delle famiglie italiane con disabili (pari a 1.885.475 nuclei familiari) non riceve alcuna assistenza domiciliare pubblica. E il 71,7% delle famiglie con disabili (1.709.987 nuclei familiari) non si avvale di alcuna assistenza, né pubblica né a pagamento. Addirittura vi sono 37.405 famiglie composte da persone sole disabili o con tutti i componenti disabili che non possono contare sull’aiuto di nessuno. 
E ancora, Confartigianato ha calcolato che vi sono 770.389 famiglie con disabili (pari al 32,3% del totale delle famiglie italiane con disabili) che dichiarano che avrebbero bisogno di assistenza sanitaria a domicilio.

Numeri che devono far riflettere, perché senza ricordi non si ha futuro.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti